ALTO RENO TERME: Parliamo di tariffe comunali

0
47

Presentazione e discussione in Consiglio sul Bilancio sono momenti molto importanti per l’Amministrazione guidata dal sindaco Nanni ed a lui abbiamo chiesto ulteriori ragguagli. Questa la risposta:

 

PILLOLE DI PROGRAMMA

 

Tra i vari spunti offerti dalla stesura del bilancio comunale 2017 (il primo del nostro mandato), uno particolarmente importante è quello relativo alle tariffe. La nostra soddisfazione è quella di essere riusciti, fin dal primo anno, ad avviare una azione di livellamento dei costi tra gli ex comuni di Granaglione e Porretta. E l’aspetto più importante è che questo primo intervento comporta un livellamento verso il basso, quindi verso un risparmio per i cittadini. Naturalmente il nostro intento è quello di proseguire in questa direzione anche con i prossimi bilanci. Intanto, si parte con una riduzione dell’8 per cento della tariffa smaltimento rifiuti (TARI) per le famiglie di Porretta, che è più alta di quella di Granaglione. Abbiamo potuto farlo grazie alle economie effettuate, anche ridimensionando l’appalto a Cosea per la spazzatura del paese, riportata parzialmente in capo al Personale comunale.

Abbiamo inoltre esteso le esenzioni Irpef ai cittadini dell’ex Granaglione, per i redditi inferiori a 10.000 euro.

E ancora, con l’avvio del prossimo anno scolastico, i genitori pagheranno un euro in meno al giorno per la tariffa piena della mensa, che scende da 8 euro a 7.

Si tratta per noi di un primo, concreto segnale di fiducia che intendiamo trasmettere ai cittadini. Molti altri ne seguiranno, a riprova della bontà della scelta fatta con la fusione dei due comuni. Ciò che più mi dispiace è che dalle opposizioni arrivino solo commenti negativi e distruttivi, ancorchè ingiustificati: una pessima pubblicità “oltre confine” da parte di chi, a parole, dice di credere in un futuro “comune unico dell’Alto Reno”. Noi vogliamo invece dimostrare, con i fatti, tutta la positività della fusione effettuata, destinata a tradursi in servizi più efficienti e meno cari per le nostre famiglie, fin dall’anno in corso. Prossimamente approfondiremo alcuni altri punti strategici del programma, dal piano di investimenti ad azioni per il rilancio turistico, dalla difesa dei servizi sanitari a quelli sociali, dagli interventi per la scuola a quelli per gli impianti sportivi.

I cittadini hanno scommesso sul futuro di questa Comunità e hanno vinto: ora è il momento di cominciare a riscuotere !

 

Giuseppe Nanni, sindaco di Alto Reno Terme

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here