ALTO RENO TERME: Presentazione della mostra “Frammenti”

0
167

“Frammenti” che uniscono le persone

Artcolo e foto di Fabrizio Carollo

 

Ottimo riscontro di pubblico per l’inaugurazione della mostra “Frammenti”, realizzata dagli studenti stranieri del CPA Montagna di Castel Di Casio, ospiti della comunità Metoikos di Riola.

Una mostra che include diversi percorsi artistici, quali la fotografia e il disegno, ma anche pensieri, emozioni e la vita di questi ragazzi, con le loro storie e le speranze per il futuro.

Un progetto realizzato proprio allo scopo di permettere a questi giovani di poter avere uno strumento di aggregazione in più, attraverso forme di espressioni certamente stimolanti, che hanno consentito loro una forma di comunicazione originale e completa, anche laddove la conoscenza della lingua italiana venisse a mancare.

Il progetto ha suscitato immediatamente l’entusiasmo di noi organizzatori, degli allievi e dei volontari che ci hanno dato una mano a realizzare anche la mostra finale”, ha commentato Alessandro Borri, docente del CPA Montagna e coordinatore del progetto, insieme a Teresa D’Aguanno, dirigente dell’Istituto Serpieri di Loiano “Da dieci ragazzi coinvolti, siamo arrivati a trenta persone, che partecipavano quotidianamente ai laboratori organizzati presso la nostra sede. Ovviamente, non possiamo che sperare in un nuovo bando regionale il prossimo anno, che ci permetta di partecipare nuovamente per continuare questo progetto di integrazione attraverso l’arte e le attività proposte.

Grande soddisfazione anche da parte dei docenti di fotografia e disegno, rimasti colpiti dall’impegno e dall’immediato apprendimento dei ragazzi verso le tecniche insegnate, ma anche dall’interpretazione personale dei temi trattati, attraverso gli scatti e i disegni realizzati, che hanno dato allo spettatore un’appassionata lettura della vita di ogni allievo.

Gli allievi

 

È stata una bella esperienza, per questi ragazzi, ma anche per quello che mi riguarda” ha affermato il fotografo professionista Giorgio BarbatoAttraverso il percorso che abbiamo fatto insieme, c’è stato uno scambio reciproco. Non si è trattato di un corso di fotografia classico, che rispondeva a determinate regole tecniche, ma di una serie di incontri nei quali, oltre ai primi rudimenti per conoscere l’attrezzatura, si lasciava molto più spazio alle emozioni ed alle suggestioni dei ragazzi per il territorio che vivono, attraverso dettagli e volti. Tutti loro hanno svolto la funzione di fotografi e modelli, sempre scherzosamente, ma con grande passione per ciò che hanno intrapreso.

 

Presenti all’inaugurazione erano anche Elena Gaggioli, vice sindaco di Alto Reno Terme, Ali Kokani, coordinatore comunità minori di Riola, Patrizia Ferrari, assessore alle politiche sociali e scuola di Castel Di Casio, Michela Battilana per il progetto disegno e Francesca Anti, educatrice in supporto agli allievi.

La mostra “Frammenti” sarà visitabile fino a mercoledì 2 agosto, dalle 18 alle 21, presso la sala CAI in Piazza Libertà 42 a Porretta Terme.

Per tutti coloro che vorranno visitarla, sarà sicuramente un modo nuovo per conoscere la vita e le difficili realtà di luoghi lontani, troppo spesso ignorati e per far sì che si possa fare un importante passo in più per l’integrazione e la piena introduzione nella società, mantenendo forte l’identità e le radici personali.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here