Casalecchio, bando per l’assegnazione di alloggi

casalecchio twitter

Da lunedì fino al 17 gennaio sarà formata la graduatoria

Dal 18 novembre 2013 al 17 gennaio 2014 è aperto il Bando per la formazione della Graduatoria chiusa per l’assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica nel comune di Casalecchio di Reno.

La graduatoria precedente è stata azzerata perché il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo regolamento con deliberazione n. 31 del 09/05/2013.

La nuova graduatoria potrà essere aggiornata, di norma annualmente, mediante Bandi di concorso integrativi ai quali potranno partecipare sia nuovi aspiranti sia coloro che, già collocati in graduatoria, abbiano interesse a far valere condizioni più favorevoli.

Le domande vanno compilate e presentate presso le sedi dei sindacati convenzionati di seguito indicate e previo appuntamento telefonico:

S.U.N.I.A  Telefono  051 6087100 – 6116211  oppure  340 5759213
c/o Camera del Lavoro CGIL di Casalecchio di Reno in Galleria Ronzani 3/2
martedì 9,00 – 13,00 e venerdì 9,00 – 13,00 e 14,30 – 18,00

C.O.N.I.A  Telefono  051 0414877   oppure  342 7877501
c/o Circolo M.C.L. “G. Lercaro” Via Bazzanese, 17 Casalecchio di Reno
Lunedì 8,30 – 13,00 Giovedì 8,30 – 13,00
La compilazione delle domande va effettuata esclusivamente con l’assistenza di un operatore qualificato. L’assistenza alla compilazione della domanda è gratuita.

Tutte le informazioni dettagliate su requisiti per la partecipazione si trovano nel bando che è consultabile sul sito www.comune.casalecchio.bo.it – sezione Ufficio Casa 

Partiamo con un nuovo sistema che si avvale della preziosa collaborazione delle organizzazioni sindacali degli inquilini (Sunia e Conia) che ringrazio” – spiega Massimo Bosso, Assessore alle Politiche Sociali e Abitative – Crediamo che le nuove regole siano più aderenti alle modifiche sociali avvenute, soprattutto negli ultimi anni, a causa della crisi economica. Tra le novità introdotte dal nuovo Regolamento, la formula della graduatoria chiusa, con possibilità di essere rivista ogni anno, permetterà di destinare una quota di alloggi direttamente all’emergenza abitativa grazie a un atto della Giunta Comunale formulato sulla base di una graduatoria individuata dai servizi sociali gestiti da Asc InSieme. Anche i punteggi sono stati rivisti. Sono riconosciuti, ad esempio, la condizione di separazione, ormai assimilabile allo sfratto, perché il giudice quasi sempre ordina a uno dei coniugi l’abbandono della residenza familiare; lo sfratto per morosità, quando deriva dalla perdita di lavoro lasciando il nucleo familiare privo di sostentamento; anche le coppie di ultra 65enni e il valore della non autosufficienza o invalidità sono maggiormente riconosciuti.
Le difficoltà presenti e il bisogno sempre crescente di vaste fasce di popolazione richiedono inoltre regole sempre più trasparenti e un sistema di controlli puntuale, che ora, con la collaborazione  dell’Ufficio delle Entrate, è diventata possibile. Stiamo verificando le dichiarazioni Isee presentate ogni anno da chi risiede in una casa pubblica. Il periodo di analisi va dal 2007 al 2010. 229 sono le autocertificazioni non conformi pari al 13,77% del totale. Sono emerse già diverse situazioni di irregolarità che possono anche portare alla decadenza dal diritto alla casa pubblica o all’aumento del canone, con segnalazione alla procura nei casi previsti.
Siamo comunque consapevoli che solo misure nazionali di ripresa del Paese e di maggiore attenzione alle tutele sociali ci aiuteranno davvero per  riuscire a cambiare un contesto sempre più difficile da gestire a livello locale”.

Il patrimonio di case pubbliche nel nostro Comune ammonta a 493 alloggi Erp; 6 alloggi di emergenza; 7 alloggi protetti per anziani o disabili a Villa Magri; 70 alloggi di proprietà Acer, assegnati con bando pubblico.

 

Condividi

PinIt
Redazione

Su Redazione

RENONEWS.IT è un giornale online indipendente destinato agli utenti del web, in particolare quelli che vivono, lavorano o semplicemente si interessano alla vita della comunità dell’Alto Reno.
Perché è proprio su questo territorio, ricco di fermento, iniziative, progetti e proposte, che RENONEWS.IT vuole far sentire la propria voce, che è poi la voce di chi lo abita e lo popola.
L’area interessata è infatti quella dei Comuni di Casalecchio di Reno, Sasso Marconi, Marzabotto, Vergato, Porretta Terme, Monzuno, Grizzana Morandi, Camugnano, Granaglione, Gaggio Montano, Lizzano in Bevedere e Castel d’Aiano.
L’obiettivo è quello di fornire una nuova voce per promuovere le tante attività (agricole, industriali, sportive, culturali, ecologiche eccetera) di questa zona, troppo spesso ignorate o trascurate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>