Disagi causa neve: note di Bignami ed Evangelisti

0
211

Facendosi portavoce delle tante lamentele giunte dai cittadini, in particolare da residenti in Appennino, Galeaazo Bignami (FI) e Marta Evangelisti (Uniti per l’Alternativa) hanno diramato i seguenti comunicati:

“E’ inaccettabile che una breve nevicata in novembre determini tanti disagi e disfunzionamenti nei territori montani come l’Appennino bolognese. Disagi ancor più sorprendenti visto che la nevicata era stata annunciata per tempo con conseguente attivazione dell’allerta.

Migliaia e migliaia di famiglie senza energia elettrica per ore e ore, disagi nei trasporti, interruzioni sulle linee ferroviarie, il tutto per pochi centimetri di neve. Anche se in zone più impervie si sono riscontrate abbondanti precipitazioni, nel complesso la situazione era oggettivamente sostenibile. E’ necessario immediatamente intervenire, come avevamo già segnalato durante le nevicate del febbraio di alcuni anni addietro, con una verifica delle linee elettriche, della sostenibilità complessiva delle infrastrutture e dei trasporti. E’ anche ora di individuare i responsabili e chiedere conto a chi sbaglia degli errori commessi.”

Galeazzo Bignami
presidente Gruppo Forza Italia Assemblea Legislativa – Regione Emilia-Romagna

 

 

“Ritengo inaccettabile che una nevicata occorsa nel mese di novembre, peraltro annunciata, abbia determinato tanti disagi e disfunzionamenti nei nostri territori montani dell’Appennino bolognese. Migliaia e migliaia di famiglie sono rimaste senza energia elettrica per ore e ore, disagi nei trasporti, interruzioni sulle linee ferroviarie, il tutto, appunto, per pochi centimetri di neve. Magari in zone più impervie si sono riscontrare abbondanti precipitazioni, ma nel complesso la situazione era oggettivamente sostenibile.

È necessario immediatamente intervenire, come si era segnalato durante le nevicate del febbraio di alcuni anni fa, mediante la puntuale verifica delle linee elettriche, della sostenibilità complessiva delle infrastrutture dei trasporti, con un monitoraggio e presidio costante del territorio. E’ anche ora di individuare i responsabili e chiedere conto a chi sbaglia degli errori commessi.

Ritengo che la Città metropolitana in forza del proprio ruolo, debba farsi parte attiva in questo senso nei confronti degli Enti sovra ordinati ma anche porre in essere una attività di sostegno e di coordinamento dei Sindaci del territorio della provincia anche riguardo questo profilo.”

Marta Evangelisti
Gruppo Uniti per l’Alternativa

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here