Chiarezza su articoli e comunicati

0
383

 

Il recente articolo sul blocco dei lavori della piscina ha suscitato diverse reazioni. Sono arrivare in redazione sia una richiesta di rettifica da parte dell’Ing .Bernabei, responsabile dei lavori, che di chiarezza da alcuni cittadini. L’articolo è firmato ” LA REDAZIONE” e quindi è un comunicato ed esattamente quello giunto dall’Ufficio Stampa del Comando dei Carabinieri. Ha fatto parte di quei comunicati che pubblico sempre INTEGRALMENTE senza cambiare mai alcuna parola. Come dimostro col testo allegato qui sotto:

Legione Carabinieri Emilia Romagna

Comando Provinciale di Bologna

Castel di Casio (BO), 20 ottobre 2017 – Coltivazione di marijuana in area
boschiva: intervengono i Carabinieri.

I Carabinieri della Stazione di Castel di Casio, durante un servizio di
contrasto alla produzione di stupefacenti, sono intervenuti in terreno
boschivo al sequestro di sette vasi di piante di marijuana coltivate da
23enne del luogo, con pregiudizi. La successiva perquisizione domiciliare
portava al rinvenimento di ulteriore quantitativo di sostanza stupefacente e
di materiale per la pesatura, tutto sequestrato dai Carabinieri
intervenuti. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in
attesa del rito direttissimo.

Valsamoggia (BO), 20 ottobre 2017 – Incendio doloso di cassonetti dei
rifiuti.

I Carabinieri della Stazione di Bazzano hanno identificato i presunti autori
dell’incendio e danneggiamento di numerosi cassonetti di rifiuti avvenuti
nei comuni di Monteveglio, Crespellano ed Anzola Emilia (BO), nella nottata
del 18 ottobre 2017. Si tratta di due 21enni, abitanti nella provincia di
Modena.

I due giovani sono stati trovati in possesso all’interno del veicolo, in
loro uso, di materiale accendifuoco e venivano quindi deferiti all’A.G. per
incendio doloso e danneggiamento.

Alto Reno Terme (BO) 20 ottobre 2017 – Omessa prescrizioni di sicurezza:
blitz dei Carabinieri.

I Carabinieri della Stazione Alto Reno Terme e il personale dell’Ispettorato
Territoriale del Lavoro di Bologna, sono stati impegnati nello svolgimento
di un servizio coordinato in materia di tutela della salute e della
sicurezza dei cantieri e in particolare del rispetto della normativa dei
requisiti di sicurezza sul lavoro. Tra i cantieri controllati, quello
relativo alla manutenzione straordinaria della piscina comunale, ove la
società appaltante, è stata sanzionata per l’inosservanza delle disposizioni
sulla sicurezza.

Inoltre è stata disposta la sospensione dei lavori fino al ripristino delle
condizioni di sicurezza.”

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here