BASEBALL: Il nuovo lanciatore della Fortitudo Baseball

0
300

Jaret Tyler Lansford è appena atterrato

di Enrico Pasini

Rimini ottavo inning della partita tra Fortitudo e Pirati. Rimini in attacco, sul monte di lancio Rivero chiude definitivamente i conti di una partita mai stata in discussione.

Rudy Owens lanciatore partente è stato sostituito l’inning precedente dopo aver eliminato con due strike out consecutivi, partendo da tre ball e zero strike e chiudendo l’inning e forse anche la partita. È  solo fuori dal drug-out mangia bruscolini e con un dito li schiocca verso il campo. Finisce così l’avventura del lanciatore di Meza con la casacca della Fortitudo, un’avventura travagliata, partita con grande slancio, con una grande aspettativa ma finita anzitempo. Troppi pensieri americani per la testa, forse un po’ di nostalgia di casa o forse una scintilla mai scoccata con Bologna resta il fatto che Owens è già in Arizona e là resterà.

Dopo aver giocato le due partite forse più facili dell’anno contro Padule, (scelta intelligente della società biancoblù), senza lanciatore Americano, (onore e gloria a chi era seduto sugli spalti del Falchi sotto 41 gradi sabato alle 1530), a Bologna è già sbarcato il nuovo lanciatore americano. Si tratta di Jared Tyler Lansford, 30 anni, nato a Livermore (California) nel 1986. Al contrario di Owens che è mancino, Lansford è un Lanciatore destro che può ricoprire il ruolo di partente o quello di rilievo oppure closer.

Porta a Bologna un curriculum  di tutto rispetto vincendo il titolo negli ultimi due anni a Taiwan con due squadre diverse. Nel 2015 nelle fila del Lamigo Monkeys, dove è stato il leader nelle vittorie, con un ranking di 16 vinte e 7 perse (ERA 4.15), e nel 2016 con EDA Rhinos.

Lansford sarà già sul diamante questo weekend quando la Fortitudo sarà impegnata per l’ultima giornata di regular season, nella doppia sfida con la capolista San Marino, sfida che potrebbe portargli la prima posizione solitaria in caso di doppia vittorie. Si gioca a  Bologna venerdì alle 20 e a San Marino sabato sempre alle ore 20.

Dopo saranno playoff e a contendersi il titolo saranno Bologna, San Marino, Rimini e Nettuno. L’ultima giornata deciderà solo quali saranno gli accoppiamenti.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here