SASSO MARCONI: “Strani incontri di strada”

0
58

 

(immagine generica)

La rassegna “Strani teatri di strada” incontra nuovi mondi e propone 4 serate di spettacolo ai confini della realtà… Si comincia domenica 9 luglio con “Futuro illeggibile”, pièce che sconfina nella fantascienza 

La rassegna “Strani teatri di strada”, che nelle sere d’estate propone a Sasso Marconi spettacoli sotto le stelle adatti a un pubblico di tutte le età, prosegue e anzi… raddoppia!

Se infatti nel borgo di FONTANA, in Piazza Cremonini, continuano gli appuntamenti del cartellone (sabato 8 è la volta di “All’inCirco varietà”, spettacolo di teatro circo e cabaret in cui il duo formato da Domenico Lannutti e Gaby Corbo dà vita a un varietà surreal/popolare popolato da personaggi bizzarri e assurdi), nella PIAZZETTA DEL TEATRO del capoluogo iniziano gli “Strani incontri di strada”: 4 serate di teatro… ai confini della realtà, con la messa in scena di storie basate sull’evasione dal mondo reale. Si tratta di spettacoli che, utilizzando linguaggi e stili diversi (dalla narrazione alle tecniche tipiche del genere comico, dall’improvvisazione al botta e risposta con il pubblico),

portano il pubblico ad esplorare nuovi mondi e diventano l’occasione per incontrare personaggi immaginifici, surreali o leggendari e fare, dunque, “Strani incontri di strada”.

Si comincia domenica 16 luglio con “Futuro illeggibile”, nuova produzione del “Teatro delle Briciole”. Si tratta di un reading suddiviso in due capitoli, in cui l’arrivo sulla terra di due alieni è lo spunto per introdurre lo spettatore in un futuro abitato da un’umanità indecifrabile e maniacale. Una pièce che, attraverso lo spazio scenico e il linguaggio del teatro, sconfina nella fantascienza, offrendo un’originale e ironica rilettura dei ‘classici’ del genere.

“Strani incontri di strada” prosegue poi con “1967”, dove Massimo Pongolini – in arte Pongo – indossa i panni del ‘predicatore’ demistificando riti propiziatori, culti e fanatismi di vario genere (23 luglio), “L’asta del Santo”, spettacolo a cura de “Gli Omini” che approccia in modo ironico e dissacrante un tema serio come le vite dei santi (30 luglio) e si chiude il 6 agosto con “Piccoli eroi”, un viaggio in compagnia del “Teatro del Piccione” tra i sogni e i desideri di tre eroi con la “e” minuscola.

Tutti gli spettacoli, sia quelli che si svolgono al borgo di Fontana che quelli in programma nella Piazzetta del Teatro, iniziano alle ore 21.15 e sono ad ingresso libero.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here