ALTO RENO TERME: Il lavoro invisibile e insostituibile di Proloco e Associazioni

0
551

 

 Alto Reno Terme, oasi dell’Appennino tosco-emiliano, con la sua miriade di borghi e frazioni, con la ricchezza di risorse naturali, dalle acque termali, al verde, al patrimonio culturale, storico e religioso, è un territorio pieno di vita, ricco di eventi che rispecchiano le peculiarità che possiede.

Eventi piccoli e grandi di attrattiva locale e turistica che possono piacere o meno, ma che richiedono non solo un grande impiego di risorse umane e materiali, ma anche passione e amore per questo territorio.

Requisiti che in una società frenetica come la nostra è sempre più difficile trovare, ma Alto Reno Terme ha scelto il suo percorso “Slow” per essere vissuto al meglio in tutte le stagioni dell’anno, con le sue sagre dai sapori genuini e dimenticati di una volta, con escursioni alla scoperta di luoghi e paesaggi mozzafiato e con eventi di vario genere anche di fama mondiale come il Soul Festival.

Dietro al successo di ogni evento culturale, musicale, religioso, sportivo, enogastronomico, storico e ambientale, c’è il lavoro invisibile di un piccolo esercito che da sempre affianca le istituzioni: i volontari delle Proloco e delle Associazioni esistenti nel comune. Prestano la loro opera a titolo gratuito volta ad offrire il meglio ai visitatori e per valorizzare quelle caratteristiche a molti sconosciute favorendo nei borghi sparsi per i monti una ricca aggregazione sociale.

Li puoi trovare nei grandi eventi come addetti alla prevenzione antincendio a Porretta Terme o nei piccoli borghi disabitati, e non solo d’estate, per attrarre i turisti con eventi  culturali e musicali preparando una succulenta pietanza di tortelloni o polenta col ragù, ma anche in inverno quando l’odore delle castagne davanti a una stufa accesa fa dimenticare il freddo pungente di altezze che superano gli 800 mt..

Ma da un po’ di anni non è certo facile per “gli addetti ai lavori” districarsi nei meandri della burocrazia che mettono a rischio sempre di più le attività di chi con passione lavora per il territorio, come i volontari di Proloco e Associazioni.

Ed è solo recandosi a qualche evento che ci si rende conto dell’amore incondizionato per questo territorio da parte dei volontari. Amore che è più forte di tutto, pronto a rispettare e a superare ogni regola burocratica e vessatoria, purchè i propri luoghi del cuore come Alto Reno Terme rimangano vivi.

 

Foto di Pasqualina Tedesco

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here