ALTO RENO TERME- Punto nascita: lettera aperta a Stefano Bonaccini

Indetta un'assemblea per il prossimo lunedì 3 febbraio

2
758

LETTERA APERTA AL GOVERNATORE DELL’EMILIA ROMAGNA STEFANO BONACCINI ED AL DIRETTORE GENERALE DELL’ASL CHIARA GIBERTONI

Vorremmo esporvi i seguenti fatti e le successive considerazioni:
FATTI
• I sottoscritti Emanuela Cioni, Paolo Brunetti, Viviana Balducelli, in rappresentanza del Comitato Permanente per la salvaguardia dell’Ospedale Costa di Porretta Terme, a seguito della chiusura del Punto nascita di Porretta Terme avvenuta il 14 febbraio 2014, hanno proposto ricorso al TAR Emilia Romagna il 4 aprile 2014.
Altro ricorso è stato promosso dai Comuni di Porretta Terme, Granaglione, Lizzano in Belvedere, Camugnano, Castel di Casio e Gaggio Montano.

• Nel maggio 2014 i ricorsi venivano rigettati con una ordinanza tutta “politica”, visto che si uniformava alle direttive superiori, ivi comprese quelle regionali in merito alla soglia dei 500 parti/anno, e siamo stati condannati anche al pagamento delle spese legali per una cifra che supera abbondantemente i 4.000,00 euro.

• Nel gennaio 2020 il Governatore Bonaccini decide la riapertura sperimentale dei Punti nascita chiusi nella Regione, fra cui quello di Porretta Terme. Rivedendo così i parametri utilizzati per la chiusura e in seguito alle rassicurazioni di revisione legislativa nel merito da parte del Ministro della Salute Speranza che proprio a gennaio, per questo, è sceso a Porretta. Giova a tutti ricordare che il Punto nascita chiuso nel 2014 era “sperimentale” sul parto fisiologico.

• Il 28 gennaio, a due giorni dalle elezioni regionali, arriva al Comitato, ed a coloro che hanno sottoscritto il ricorso (Cioni, Brunetti, Balducelli) una Raccomandata da parte dell’Azienda Usl di Bologna in cui si sollecita il pagamento entro 15 giorni delle spese legali di 4.377,36 euro.
CONSIDERAZIONI

• Riteniamo assolutamente assurdo, ingiusto e immorale dover pagare spese legali per un ricorso che abbiamo perso sì giudiziariamente, ma nel quale abbiamo sostenuto le ragioni, politiche e sanitarie, in base alle quali oggi la Regione stessa ha rivisto le sue posizioni di allora. Dandoci, politicamente, ragione.

• Non vogliamo a questo punto prestarci a strumentalizzazioni politiche che hanno appestato anche troppo sui Punti nascita la recentissima campagna elettorale. Convinti che né il Governatore Bonaccini né il Direttore generale Gibertoni siano a conoscenza di questa Raccomandata inviata, senza dubbio, da un troppo solerte funzionario.

• Ma non siamo neppure disposti a pagare con soldi che non abbiamo e che dovremmo raccogliere prestando così il fianco alle inevitabili polemiche e strumentalizzazioni.

Attendiamo quindi una soluzione o un incontro risolutivo in tempi brevissimi. Entro tre giorni dalla presente comunicazione.

 

Il Presidente del Comitato Permanente Ospedale Costa
Emanuela Cioni

 

 

Per chi volesse darci una mano…Grazie !

COMITATO PER LA SALVAGUARDIA DELL’OSPEDALE DI PORRETTA TERME

BCC FELSINEA AG. DI ALTO RENO TERME

IBAN : IT70U0847205533051000655467

SHARE

2 Commenti

  1. Questa è un’ulteriore dimostrazione di come il POTERE tenda ad opprimere i sudditi. Se esprimi le tue opinioni rischi di trovarti la Polizia Urbana alla porta che ti intima di chiedere scusa, oppure ti becchi una denuncia per diffamazione. Se poi chiedi di non far partorire nei parcheggi o in maniera avventurosa o pericolosa, devi mettere mano al portafogli. Ricordiamoci una cosa, se disgraziatamente una partoriente fosse deceduta assieme al nascituro a causa delle traversie del parto causate da quanto prima accennato, nessuno sarebbe stato responsabile essendo tutto consono alle disposizioni burocratiche imposte dall’alto, ovvero dai Padri Eterni che ci governano a loro insindacabile giudizio. Con la speranza che dopo le promesse elettorali si giunga ad una realizzazione post urna elettorale, formulo i miei auguri al Comitato affinché anche questo dimenticato pezzo d’Italia in montagna rientri fra i paesi civili.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here