ALTO RENO TERME: “Dei podi e delle statistische…”

La presentazione dell'"Ist. Montessori - Da Vinci" Gli alunni premiati con borse di studio "Metalcastello"

0
307

Dal 2014 la Fondazione Agnelli tramite Eduscopio.it risulta un’ottima consulente per le famiglie che hanno un figlio che ha concluso il primo ciclo di Scuola Media e si accinge al delicatissimo salto negli Istituti Superiori.  I genitori sono logicamente portati ad analizzare quali siano le tendenze manifestate, ma considerano anche la vicinanza  della nuova scuola e dell’eventuale futuro posto di lavoro. Per comodità e tradizione consultano amici e parenti che hanno già vissuto la medesima esperienza negli anni precedenti, ma è stato dimostrato che si avvalgono pure di dati statistici.  Tra questi in particolare i risultati di Eduscopio che valuta vari elementi. Su questo tema abbiamo chiesto un parere alla Prof.ssa Luisa Macario, Dirigente Scolastica dell'”Istituto Montessori – Da Vinci” di Alto Reno Terme.

DEI PODI E DELLE STATISTICHE….

Ogni anno, dopo l’ estate di San Martino, la Fondazione Agnelli trova il modo di avvincerci con le sue statistiche Eduscopio, vediamo quindi come sono andate per noi del

“Montessori-Da Vinci”…

Abbiamo un lusinghiero punteggio, per il Liceo Scientifico, di 78,67, eccellenza della Montagna e tra i primi 5 su 15 Istituti della provincia di Bologna, per i Liceo Linguistico siamo davanti al Liceo Galvani e per il Tecnico rileviamo un indice di occupazione post-diploma del 79,63%.

Obiettivamente c’è di che essere soddisfatti, eppure…

Sappiamo che le statistiche sono strumenti spesso complessi e ingannevoli nell’ uso e restituiscono un’immagine della Scuola che certo non ci appartiene.

A nostro avviso, uno studente non è un numero ed una persona non può essere contenuta in una statistica. Il processo di apprendimento-formazione è un lungo, delicato susseguirsi di fasi, magari alterne, che corrispondono alla persona e al mondo che gli ruota attorno, non è una linea diritta, senza tentennamenti, priva di sbalzi, segnata solo da granitiche certezze.

Nella mia lunga carriera da docente ho imparato moltissimo dai miei studenti: ragazzi in crisi , che avevano bisogno solo di ascolto e incoraggiamento, altri geniali, ma difficilmente inquadrabili in qualsivoglia schema o struttura, eppure un docente deve trovare per tutti e per ciascuno un  modo, una chiave che apra la porta e faccia ritrovar loro interessi e curiosità.

“Non multa sed multum“, così ammonivano gli Antichi e questo deve essere il credo di ogni docente, che quotidianamente semina e non sa quando germoglierà la pianta, può essere prima o dopo, durante il percorso oppure dopo il diploma perche non trattiamo coi numeri, ma con delle persone, i cui ritmi, intelligenze e stili di apprendimento vanno rispettati.

Ma intanto la semina è avvenuta, con intelligenza, cuore e passione, senza pretendere comportamenti ed esiti standardizzati

Non si può squadrare “l’ animo nostro informe” e neppure un voto può definire il valore di una persona, può e deve invece essere un punto di partenza e non di arrivo, deve essere coerente e riconoscibile, far parte di un processo, quello della valutazione, complesso e carico di responsabilità per ogni docente.

La prof.ssa Luisa Macario con genitori ed alunni 

 

E’ questa la Scuola che dirigo e nella quale mi immedesimo, fatta di docenti competenti e motivati, di studenti che crescono serenamente ed evolvono culturalmente, di famiglie collaborative e personale che si connota come Comunità Educante.

Anche quest’ anno, con onestà e spirito di servizio, proporremo agli studenti delle classi terze medie del territorio, il nutrito ventaglio della nostra offerta formativa e dei nostri indirizzi. Lo faremo purtroppo a distanza, sperando che presto tutti potremo di nuovo tornare alla vita di relazione che caratterizza l’ humanitas.

Il nostro augurio è  che questi ragazzi, che si affacciano alla prima importante scelta della loro vita, lo facciano consapevolmente, con l’ entusiasmo e la fiducia di chi sa che troverà sempre accoglienza, inclusione e qualità.”

La prof.ssa Macario in occasione della consegna dei diplomi dello scorso anno scolastico

 

Borse di Studio “Metacastello” per 6 alunni

Nei giorni scorsi sei studenti dell’Istituto IIS Montessori – Da Vinci hanno ricevuto in premio per il loro impegno scolastico le borse di studio della Metalcastello SpA.

I loro nomi: Sara Nasci di Gaggio Montano, Andrea Toninelli di Sambuca Pistoiese, Federico Battistino di Alto Reno Terme, Carlotta Beneventi, Nicola Morandi e Anastasia Vitali, tutti di Gaggio Montano.

Alla cerimonia erano presenti  Luisa Macario, Dirigente Scolastica, Stefano Scutigliani, a.d. Metalcastello, Giuseppe Nanni, sindaco di Alto Reno Terme, Elena Gaggioli, vicesindaco, Giovanni Casanova, presidente Associazione ex alunni

Foto da fb

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here