ALTO RENO TERME: XX Edizione FCP – Festival del Cinema di Porretta Terme

"La prima volta" di Alfonso Cuaron, il suo primo film apre il Festival

0
283

 

Sempre più vicina la ventesima edizione del Festival del Cinema di Porretta, che si terrà dal 4 all’11 dicembre prossimi: a vent’anni dalla sua nascita, avvenuta nel 2002, il FCP si conferma ancora uno degli appuntamenti più importanti per l’offerta culturale del territorio, proseguimento della Mostra del Cinema libero di Porretta Terme, antifestival degli anni ’60 caratterizzato da uno sguardo anticonformista sulla produzione del tempo.
Anno dopo anno sono state create nuove sezioni, che sono venute ad affiancarsi alle rassegne monografiche e agli incontri. Tra queste LA PRIMA VOLTA DI… e il PREMIO NAZIONALE ELIO PETRI, dedicato al grande regista romano attivo tra i ’60 e i ’70, vincitore dell’Oscar nel 1971 con il film “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto”.
Quest’anno, con la ventesima edizione, si celebra anche la gioia del ritorno in sala, la riapertura dopo un periodo molto difficile per il cinema, che ha visto nel 2020 il tenace debutto del FCP sulla piattaforma online MyMovies.it. E anche in questo 2021 il Festival sarà in una duplice versione: sempre ospitato dallo storico cinema Kursaal di Porretta Terme e contemporaneamente anche in streaming su MYMovies.it, una vera opportunità per ampliare il proprio pubblico e condividere la sua visione cinematografica.
Ecco le prime anticipazioni sul programma, che verrà svelato a poco a poco nel tempo che ci separa dal suo ritorno.
LA PRIMA VOLTA DI… ALFONSO CUARON
Dopo il debutto nel 2020 con l’omaggio al film di esordio di Pablo Larraín (Fuga, 2006), torna al FCP la sezione LA PRIMA VOLTA DI… che verrà dedicata quest’anno al regista messicano ALFONSO CUARON, tra i più affermati dei nostri tempi (Leone d’oro nel 2018 per “Roma” e una carriera costellata da 4 premi Oscar), per celebrarne i trent’anni di carriera.

Scelto come film di apertura del Festival, SOLO CON TU PAREJA (1991), il primo film di Cuarón, dopo essere stato presentato al festival di Toronto, godette di un grandissimo successo di pubblico in patria ma non uscì mai in Italia. E sarà quindi proprio questa di Porretta, anche la sua prima volta in un cinema nostrano: la pellicola arriverà direttamente dall’istituto messicano di cinematografia IMCINE Città del Messico in lingua originale (spagnolo) sottotitolata in italiano. (nota per i media: info sul film in calce al cs). Ed è proprio per festeggiare questa proiezione che il Festival ha deciso di organizzare un evento speciale a numero limitato di posti. Presto saranno rese note le modalità di prenotazione.

Andai al Festival di Toronto per presentare Sólo con tu pareja pensando che oramai non avrei potuto fare molto di più in Messico e che avrei dovuto dedicarmi a realizzare altro (come documentari e spot televisivi). Ma la gente di Hollywood vide Sólo con tu pareja e mi aprì le porte“. (cit di Alfonso Cuarón tratta da “Alfonso Cuaron.Cinema in assenza di gravità” di Simone Santi Amantini).


Elio Petri

LA TERZA EDIZIONE DEL PREMIO ELIO PETRI (e le novità)
Istituito nel 2019 in occasione dei 90 anni dalla nascita del regista, il PREMIO ELIO PETRI è stato un riconoscimento fortemente voluto dall’Associazione Porretta Cinema, in considerazione del rapporto speciale che legò il regista romano alla Mostra del Cinema libero di Porretta Terme: qui infatti nel 1971 insieme a Gian Maria Volonté presentò in anteprima mondiale “La classe operaia va in paradiso”, che venne poi premiato con la Palma d’oro a Cannes.

Giunto alla sua terza edizione, il PREMIO ELIO PETRI aggiunge nel 2021 un elemento nella valutazione dei film e raddoppia: verrà infatti assegnato un premio come omaggio alla carriera e uno invece premierà un’Opera Prima o Seconda che si distingua, secondo la natura Premio, per essere “un’opera contemporanea in cui sia evidente, ma non necessariamente esplicito, il lascito della eredità autoriale di Petri, con tematiche di denuncia sociale e politica in linea con il suo cinema, oltreché un originale uso del linguaggio cinematografico”.

I film selezionati e in lizza per il premio saranno resi noti a inizio novembre.
Negli anni passati il Premio Elio Petri è stato assegnato: nel 2019 a “Il traditore” di Marco Bellocchio; nel 2020 con un ex aequo ad “Hammamet”, di Gianni Amelio e “Volevo nascondermi”, di Giorgio Diritti (come film) e ad Andrea Sartoretti (come attore).

Presto verrà annunciata la short list, individuata dalla giuria; Giuria confermata nella sua formazione: presieduta da Walter Veltroni e composta da Steve Della Casa, David Grieco, Giacomo Manzoli, Alfredo Rossi insieme a Paola Pegoraro Petri e Jean A. Gili.
IL CONCORSO “FUORI DAL GIRO” e FOCUS EMILIA ROMAGNA
Tornerà l’atteso e caratteristico concorso FUORI DAL GIRO, arrivato alla sua nona edizione e istituito dal FCP per incoronare un film tra i cinque che verranno individuati nel panorama di quelli che hanno avuto una distribuzione minore.

Così come, da sempre attento al territorio, il Festival del cinema di Porretta Terme ripropone il “Focus Emilia-Romagna” mettendo in luce la produzione cinematografica della regione.

I programmi delle relative sessioni saranno rese note prossimamente, così come la madrina del festival, l’autore cui verrà dedicato il premio alla carriera e il percorso monografico del festival.

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here