La Musica per il Beato Giovanni Fornasini

0
385

 

L’Ensemble vocale bolognese SAN PIETRO porterà nei prossimi giorni al pubblico una serie di eventi unici nel suo genere.

Una tournée nella valle del Reno e nel bolognese di concerti dedicati alla figura del nuovo beato martire bolognese: don Giovanni Fornasini.

Di tante iniziative dedicate al beato mancava proprio quella della grande musica sacra; ed è qui che giunge in nostro aiuto l’Ensemble SAN PIETRO, che tante volte in passato ha deliziato la nostra valle con i suoi concerti.

Infatti il 29 e 31 Ottobre, il 1,2,6 Novembre saranno rispettivamente a: Bologna, presso la chiesa di Santi Maria e Domenico della Mascarella (29/10); a Porretta Terme, presso la chiesa dell’Immacolata (31/10); a Lizzano in Belvedere, presso la chiesa parrocchiale di San Mamante (1/11); a Bazzano, presso la chiesa parrocchiale di Santo Stefano (2/11) e il 6/11 di nuovo a Bologna, presso la chiesa di San Cristoforo.

Tutti i concerti si terranno alle ore 21.00, e saranno a ingresso libero (con obbligo GREEN PASS).

L’ensemble proporrà al pubblico un “viaggio” nella musica del XVII e XVIII secolo, con autori quali Giacomo Antonio Perti, Antonio Lotti, Antonio Celano, Lorenzo Calvi e Michael Haydn, per valorizzare la figura di don Giovanni Fornasini come martire del suo popolo, ma anche per ricordare tutti coloro che ci hanno lasciato a causa della pandemia che ci flagella da oltre un anno: infatti tra i brani ascolteremo anche “Adoramus te, Christe”, di Giuseppe Corsi Celano, brano scritto per la peste che ha afflitto Bologna nel ‘600: un brano dalla forte carica drammatica ma anche di intima invocazione verso l’Altissimo.

Fulcro della serata sarà infatti l’esecuzione della Messa da Requiem di Antonio Lotti, scritta per 4 voci a cappella, nel suo periodo di Dresda (1717-1719).

Capolavoro inedito riportato filologicamente alla luce dall’Ensemble SAN PIETRO stesso.

Una composizione che passa dalla pura formalità rievocata nella forma rinascimentale dell’introito e del Kyrie, passando a grandissimi forme di colori e drammaticità nella celebre sequenza del Dies Irae, il tutto portato all’ascoltatore come se stesse assistendo alla compianta Missa Pro Defunctis in ogni sua forma, con anche le parti in canto gregoriano non musicate dal Lotti.

L’ensemble vedrà la sua classica formazione, composta da:

Alice Fraccari, soprano; Angela Troilo, contralto; Paolo Davolio, Tenore; Giacomo Contro, Baritono e Concertatore.

 

Piero Sabattini

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here