Bologna: Settimana Europea della Mobilità, il programma delle iniziative

0
121

Il Comune di Bologna organizza quest’anno un’edizione speciale della Settimana Europea della Mobilità, iniziativa di livello europeo dedicata alla promozione della mobilità sostenibile che si tiene ogni anno dal 16 al 22 settembre, lanciando delle proprie iniziative.

La città di Bologna vive, infatti, un momento di grande fermento dal punto di vista della mobilità e decide quest’anno di organizzare Bologna per la mobilità elettrica e innovativa, una due giorni di workshop di rilievo nazionale che si terrà all’Oratorio di San Filippo Neri il 20 e 21 settembre e la Mobility Arena, un evento pubblico con area espositiva, realizzato nell’ambito del Progetto Life Prepair, che si terrà in piazza Maggiore il 22 settembre, a conclusione delle iniziative della settimana, in cui la cittadinanza potrà conoscere e toccare con mano alcuni dei progetti e delle soluzioni più innovative presenti o in arrivo in città.

Come afferma Irene Priolo, assessore alle Politiche per la mobilità: “le tecnologie digitali, insieme all’esigenza di diminuire gli impatti sull’ambiente e di muoversi in città sempre più trafficate, stanno rivoluzionando il nostro modo di spostarsi, ponendo alle Amministrazioni sfide nuove che possono trasformarsi in opportunità e servizi innovativi per i cittadini. Mobilità elettrica e condivisa, inter-modalità e integrazione dei vari mezzi di trasporto, mobility as a service come cambio di paradigma della mobilità da ‘mezzo di trasporto’ a servizio, in accordo anche con il tema della Settimana Europea di quest’anno “Cambia e vai”, sono tra i temi principali dell’even to Bologna per la mobilità elettrica e innovativa”.

Bologna per la mobilità elettrica e innovativa è dunque un evento nell’evento, promosso dal Comune di Bologna, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bologna e del Ministero dell’Ambiente, nell’ambito del progetto europeo Prepair finanziato dal programma EU Life, che affiancherà al racconto di alcune delle esperienze nazionali più significative sulle tematiche legate alla mobilità elettrica e innovativa, con interessanti focus internazionali, l’esperienza del capoluogo emiliano come Città metropolitana in continuo fermento, che ospiterà numerosi nuovi progetti, tra cui, ad esempio, Corrente, il nuovo car sharing elettrico di Tper insieme a Omnibus e il bike sharing free floating di Mobike, che rivoluzioneranno il modo di muovers i dei bolognesi.
Il Sindaco Virginio Merola interverrà in apertura della giornata del 20 settembre, intitolata: “Mobilità elettrica: nuovi progetti e sviluppi” e organizzata come anteprima della 2°Conferenza Nazionale della mobilità elettrica e nell’ambito del progetto europeo Prepair finanziato dal programma EU Life.
Main partner dell’evento Bologna per la mobilità elettrica e innovativa è il Gruppo Hera, una delle maggiori multiutility italiane che opera nei settori ambiente, idrico ed energia, affiancata da: Tper, che presenta insieme ad Omnibus il car sharing elettrico Corrente e Moovit, l’app per il trasporto pubblico più utilizzata al mondo, che partecipano come Mobility Partner; da PTV SISTeMA, parte di PTV Group, che fornisce soluzioni software e servizi per la modellazione, la gestione e previsione del traffico; Citybee, azienda fondata nel 2012 da una venture con sede nei Paesi Bassi, o ggi tra i pionieri della mobilità condivisa nella CEE; Park it, azienda leader italiana con 30 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni integrate per la sosta a pagamento e per la mobilità e Toyota Material Handling Manufacturing Italy (TMHMI), che progetta e realizza soluzioni logistiche tra cui carrelli controbilanciati elettrici e alimentati ad idrogeno, che partecipano come sponsor tecnico.

Numerose, inoltre, le iniziative nel calendario della Settimana Europea della Mobilità, che, grazie alla collaborazione tra Istituzioni, aziende e associazioni del territorio, vedranno quest’anno il loro apice nella Mobility Arena di sabato 22 settembre in piazza Maggiore.
Curiosando tra gli stand, sul fronte delle iniziative promosse dalle istituzioni, sarà, infatti, possibile: partecipare al corso di guida sicura per bambini e ragazzi organizzato in collaborazione con la Polizia Municipale; gareggiare sulla pista elettrica che, grazie agli occhiali alcolemici, simula lo stato di ebbrezza per far comprendere quanto sia rischioso guidare sotto l’effetto dell’alcol, organizzato dall’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna, in partnership con l’associazione Familiari e Vittime della Strada basta sangue sulle strade Onlus; vedere in esclusiva Emilia4, l’auto solare progettata e costruita dall’Università di Bologna: la prima auto a energia solare italiana a 4 posti a vincere l’American Solar Challenge nel 2018; richiedere il servizio di marchiatura bici con sistema Securmark e rilascio del certificato che attesta la proprietà della bici, organizzato dal Comune di Bologna in collaborazione con Tper e provare l’innovativo servizio di car sharing elettrico Corrente, presentato da Tper insieme alla società mista pubblico privata, Omnibus.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here