PIANORO: Contributi per gli anziani vittime di furti, truffe e rapine

Firmato il protocollo tra il Comune e Cna

0
330

 

Un contributo e un punto di ascolto per i cittadini con più di 65 anni d’età vittime di furti, truffe e rapine. È questo il contenuto del protocollo che è stato firmato questa mattina giovedì 23 maggio tra il Comune di Pianoro, la Cna Pensionati di Bologna col Presidente Sandro Vanelli, insieme alla Cna dell’Area Savena Idice col Presidente Graziano Fanti e i Sindacati dei pensionati Cgil con Erio Frison e Fausto Nadalini, Cisl con Nicola Frascione e Uil con Gianfranco Martelli. Per il Comune di Pianoro era presente il Sindaco Gabriele Minghetti e il Vicesindaco Franca Filippini.

Il progetto prevede l’erogazione di 100 euro per sinistro elevati a 500 euro nel giorno del ritiro della pensione e un rimborso fino a un massimo di 300 euro per il ripristino di porte, serrature e finestre presso l’abitazione dell’anziano. I cittadini del Comune di Pianoro che avessero la necessità di richiedere il rimborso possono rivolgersi a Cna Pensionati Bologna, pensionati@bo.cna.it, cell. 349/4760630. Saranno indirizzati su appuntamento sulla sede Cna Pianoro, riceveranno tutte le indicazioni su come ottenere il rimborso e troveranno persone che li sapranno ascoltare. Documenti e informazioni richiesti: denuncia ai Carabinieri, codice fiscale, carta d’identità, nome banca, filiale, numero conto corrente e codice Iban rilasciato dalla banca.

“Ci tenevamo molto a firmare questo protocollo prima della fine del mandato, lo avevamo già sostanzialmente concordato all’atto di sottoscrizione del verbale di approvazione del preventivo di bilancio insieme alle organizzazioni sindacali – dichiara Gabriele Minghetti, Sindaco di Pianoro –. E’ importante abbinare questa iniziativa agli altri interventi che il Comune e le organizzazioni sindacali fanno per aiutare la popolazione anziana a prevenire truffe, raggiri e rapine”.

“Dopo avere firmato il protocollo col Comune di Bologna e quelli di San Lazzaro e della Valsamoggia, prosegue l’impegno di Cna Pensionati di estendere l’opportunità in tutti i Comuni dell’Area Metropolitana bolognese – spiega Sandro Vanelli, Presidente Cna Pensionati Bologna -. Come per gli altri Comuni, la Cna non solo sarà un punto di riferimento per gli anziani che vogliono chiedere un rimborso per il furto, la truffa o la rapina subita. Ma sapranno certamente trovare persone sensibili che li sapranno ascoltare e questo credo che sia un aspetto altrettanto rilevante oltre a quello economico”.

“Cna è attenta al territorio in cui operano le sue imprese e alle persone che vi abitano– aggiunge Graziano Fanti, Presidente Area Savena Idice -. Una comunità fatta di persone, la loro protezione, anche grazie a strumenti importanti come quelli previsti dal protocollo, è certamente una delle priorità per Cna e siamo contenti che il Comune abbia raccolto questa richiesta”.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here