BOLOGNA – Indebito utilizzo di carte di credito e ricettazione: 37enne casertano arrestato dai Carabinieri

0
203

I Carabinieri della Stazione Bologna San Ruffillo hanno arrestato un 37enne italiano per indebito utilizzo di carte di credito e ricettazione. L’attività giunge a corollario di un’indagine tesa al contrasto dei reati contro il patrimonio, specialmente le truffe ai danni delle fasce più deboli. La fase investigativa ha inizio qualche giorno fa, a seguito di una serie di “telefonate sospette” ricevute da alcuni cittadini, perlopiù anziani, con le quali, ignoti interlocutori, spacciandosi per impiegati bancari, riuscivano a carpirgli i numeri PIN delle nuove tessere bancomat che i malcapitati stavano aspettando a casa, in sostituzione di quelle vecchie. Inoltre, dopo aver acquisito i codici segreti, i malviventi riuscivano ad impossessarsi materialmente delle carte e a utilizzarle.

L’attività investigativa dei Carabinieri della Stazione Bologna San Ruffillo è stata confermata ieri pomeriggio da un arresto eseguito davanti allo sportello bancomat di un istituto di credito di via Ferrarese. Alla vista dei militari, il 37enne, riferiva di trovarsi lì per un prelievo di denaro, ma i suoi precedenti di polizia hanno messo in guardia gli operanti che, dopo aver effettuato ulteriori controlli, hanno scoperto che l’operazione era stata realmente effettuata, ma con il bancomat di una 54enne di Baricella. Messo alle strette, il 37enne affermava di aver acquistato il bancomat al “mercato nero”. Sottoposto a una perquisizione personale, il soggetto, proveniente da Caserta, è stato trovato in possesso di 6 bancomat intestati a terzi, quasi 4.000 euro in contanti e un foglietto di carta con gli indirizzi di altri istituti di credito di Bologna e una serie di numeri corrispondenti ai codici PIN delle tessere bancomat che aveva con sé. La 54enne di Baricella, sentita dai Carabinieri, riferiva di essere stata recentemente contattata da una donna che, spacciandosi per un’impiegata di banca, le aveva chiesto di digitare sul telefonino il codice PIN del vecchio bancomat, per confermarlo su quello nuovo che le sarebbe stato spedito a casa. Per modalità da chiarire, gli investigatori dell’Arma hanno scoperto che il nuovo bancomat spedito alla 54enne era stato intercettato dai malviventi durante la spedizione postale e utilizzato dal 37enne per ritirare oltre 500 euro di banconote. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, l’uomo è stato arrestato, in attesa dell’udienza di convalida prevista in data odierna presso le aule giudiziarie del Tribunale di Bologna.

Foto – Comando Provinciale Carabinieri Bologna.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here