CREVALCORE: Inaugurata la nuova sezione Primavera della Scuola dell’Infanzia paritaria “Camillo Stagni”

Da oggi ospiterà 155 bambini in 6 sezioni. Fondata nel 1891 fu la prima materna del paese

0
140

Apre oggi a Crevalcore la nuova sezione primavera (dai 20 ai 36 mesi) della scuola dell’Infanzia Camillo Stagni, inaugurata sabato 7 settembre alla presenza del presidente della scuola Don Adriano Pinardi – Parroco di Crevalcore, del presidente della FISM Bologna Rossano Rossi e del sindaco di Crevalcore Marco Martelli.

L’asilo infantile Stagni (così si chiamava in origine), prima scuola materna di Crevalcore, fu inaugurato il 4 ottobre 1891 per volontà del benefattore Camillo Stagni con lo scopo di aiutare l’infanzia povera del comune. La direzione fu affidata ad una laica: Dina Baistrocchi. Nell’ottobre del 1926 fu fatta una convenzione con la congregazione delle suore dell’Immacolata Concezione di Ivrea e da allora il personale religioso ebbe un ruolo preminente: assunse la direzione dell’asilo e svolse attività didattica. Seppur le suore della congregazione sono ancora presenti nella scuola, da alcuni anni la direzione e, per la quasi totalità le attività didattiche, sono state affidate a personale laico.

Oggi la scuola è perfettamente integrata nel sistema di istruzione del territorio e gestisce i servizi educativi dell’infanzia in convenzione con il Comune di Crevalcore, ampliando ed integrando l’offerta formativa pubblica. La scuola ha cinque sezioni di infanzia (3-6 anni) per una capienza di 140 posti a cui da oggi, lunedì 9 settembre, si aggiunge la nuova sezione primavera (dai 20 ai 36 mesi) che ospiterà 15 nuovi bambini che si chiameranno folletti.

Grande soddisfazione viene espressa dal presidente Don Adriano Pinardi che ha voluto sottolineare “l’importanza storica di questa scuola per il territorio di Crevalcore e di come la stessa stia seguendo un percorso di crescita e cambiamento nel tempo, pronta a rispondere alle nuove sfide dell’epoca attuale”. Il presidente FISM – Bologna Rossano Rossi ha rimarcato “l’importanza del servizio sussidiario che svolgono le scuole paritarie su tutto il territorio provinciale” mentre Il sindaco di Crevalcore Marco Martelli ha specificato nel suo intervento “la volontà di confermare la convenzione con la scuola anche per il futuro, considerato quanto sia importante per lo sviluppo socio economico del territorio rafforzare ed integrare l’accoglienza dei bambini a supporto delle giovani famiglie”.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here