Dalla pedagogia costruzionista alla gamification, torna martedì 5 novembre presso l’Opificio Golinelli l’atteso School Maker Day.Edu”, l’evento sulla cultura maker a scuola. Un’entusiasmante giornata ricca di seminari, laboratori ‘hands on’ e conferenze per dar sfogo alla creatività digitale.
Dalla realizzazione di un ‘bot’ dotato di intelligenza artificiale implementata alla programmazione di un robot, i percorsi laboratoriali creativi punteranno, attraverso attività di gruppo e simulazioni, a consolidare negli studenti e nelle studentesse un approccio inclusivo e completo alle tecnologie digitali.
È disponibile il sito www.schoolmakerday.it per informazioni e iscrizioni (entro il 4 novembre).

Mercoledì 6 novembre si tiene presso l’Area della Ricerca di Bologna il “IV European Conference of raw matters ambassadors at schools”, convegno annuale organizzato da CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche nell’ambito del progetto europeo RM@Schools, un programma di apprendimento attivo che ha l’obiettivo di rendere la formazione e la carriera scientifica attraente per i giovani.
Esperimenti pratici, seminari e attività di divulgazione scientifica: gli studenti e le studentesse della secondaria di secondo grado, i dirigenti scolastici e gli insegnanti saranno i protagonisti della lunga giornata laboratoriale offerta da giovani ambasciatori scientifici provenienti da diverse nazioni europee.

Presso CUBO Condividere Cultura – Museo d’Impresa del Gruppo Unipol si tiene il seminario “Internet e Social Network”: giovedì 7 novembre luci e ombre della realtà digitale sono oggetto di indagine con l’obiettivo di fornire gli strumenti per un uso più consapevole dei mezzi informatici. Dagli effetti della vita online alla disciplina della privacy: le regole per la sicurezza in rete tra big data e algoritmi.

Presso l’incubatore di start-up e spazio di coworking del Comune di Zola Predosa Co-START Villa Garagrani si tiene l’incontro divulgativo “Parliamo di intelligenza artificiale & machine learning”:  venerdì 8 novembre il professore di fisica e astronomia dell’Università di Bologna Daniel Remondini conduce i partecipanti in un affascinante futuro che è già presente.

La giornata di sabato 9 novembre è dedicata al tema slow food, turismo sostenibile e tradizione culinaria. Da non perdere gli eventi in programma nella Valle del Santerno e a Castel San Pietro Terme dedicati rispettivamente ai prodotti macinati e all’enogastronomia ecosostenibile.

“La scienza è una meraviglia!” chiude la quarta settimana del Festival della Cultura tecnica: domenica 10 novembre presso il Planetario Comunale di San Giovanni in Persiceto si tengono – tra stupore, ingegno e meraviglia – i laboratori divulgativi dedicati a scienza e tecnologia, organizzati dal Museo del Cielo e della Terra e dal Gruppo Astrofili Persicetani.

Per approfondire il programma del Festival della Cultura tecnica e consultare le modalità di iscrizioni ai singoli eventi, è disponibile la pagina: www.festivalculturatecnica.it/programma-2019

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here