Castenaso: un progetto per insegnare cosa è il 118 e come si chiamano i soccorsi

Saranno coinvolti i ragazzi delle classi 4^ e 5^ delle scuole Primarie Marconi, Nasica e Fresu

0
172
Emilbanca

 

Sensibilizzare i bambini sull’importanza della telefonata in caso di emergenza, rendendoli consapevoli delle proprie capacità e delle informazioni necessarie da dare alla Centrale Operativa per gestire al meglio l’intervento in caso di malore/trauma per far comprendere loro i compiti del soccorritore occasionale, nelle richieste di aiuto e secondo le proprie competenze. Imparare quindi che cos’è il 118 e come si chiamano i soccorsi, trovandosi in situazioni nelle quali qualcuno sta male e sia necessario aiutarlo.

È l’obiettivo del progetto “Pronto, 118?” nato da un’idea di sinergia fra la Pubblica Assistenza di Castenaso e l’Istituto Comprensivo di Castenaso, con il coinvolgimento delle classi 4^ e 5^ delle scuole Primarie Marconi, Nasica e Fresu di Castenaso. Un progetto che va ad unire al senso pratico dell’aiutare concretamente una persona in difficoltà, il senso culturale del crescere come persone consapevoli e volenterose, il senso civico del saper aiutare una persona che ha bisogno di aiuto, insieme al senso umano e preziosissimo dell’essere volontari e dello spendersi gratuitamente per gli altri.

Il progetto prenderà il via il 29 novembre con le classi quarte delle scuole Marconi: durante gli incontri verrà fatta una introduzione al Primo soccorso e con i ragazzi si simuleranno prove di chiamata al 118. In gennaio gli incontri proseguiranno con le classi quinte delle scuole Marconi, con una introduzione alle tecniche del massaggio cardiaco, per poi proseguire con i ragazzi delle altre scuole coinvolte.
L’obiettivo in futuro sarà quello di coinvolgere anche i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here