Emergenza Covid-19: consulenze psicologiche gratuite con  i professionisti ANT

Disponibili per tutti i cittadini colloqui telefonici gratuiti per superare il momento di isolamento forzato

0
452

 

Speranza e apprensione: sono gli stati d’animo che attraversano la popolazione italiana in questi giorni drammatici in cui gran parte dei cittadini è costretta a casa, in attesa che la curva dei contagi cominci a scendere e l’emergenza Covid-19 rientri. Una situazione del tutto inedita che da un lato ha fatto emergere gesti di grande solidarietà tra gli Italiani ma dall’altro è motivo di ansia e sentimenti contrastanti.

Un lungo periodo di isolamento forzato come quello che stiamo vivendo può determinare o peggiorare stati ansiosi già preesistenti. Per questo il servizio di assistenza psicologica ANT non solo è rimasto operativo per pazienti e familiari in assistenza con colloqui telefonici o via web, ma anzi viene esteso ed è ora aperto a tutti i cittadini che in questo momento complicato ne sentano l’esigenza.

Gli psicologi ANT sono infatti a disposizione della popolazione per consulenze telefoniche che possono essere prenotate per il Nord Italia al 3484016943 (Dottoressa Vittoria Sichi) / per il Centro Sud Italia al 3484046551 (Dottoressa Anna Grieco).

I cittadini troveranno anche tips e consigli utili per affrontare l’isolamento dal punto di vista emotivo e psicologico sui profili Facebook e Instagram della Fondazione grazie a una rubrica video a cura del pool di psicologi ANT.

La situazione che stiamo affrontando ha tutte le caratteristiche di un evento traumatico di massa, che ci coinvolge tutti facendoci temere per la nostra vita in senso globale, sia dal punto di vista della salute sia per gli aspetti affettivi ed economico-sociali. Si è improvvisamente aperta una voragine tra la nostra quotidianità di prima, le nostre abitudini e le nostre certezze, e quello che sta accadendo e che ci ha costretto a ripensare il nostro modo di vivere perfino le relazioni più intime. Anche chi fortunatamente sta bene e non ha familiari e amici in difficoltà, sente continuamente notizie drammatiche di persone che si ammalano e di altre che soffrono per non poter nemmeno stare vicino ai loro cari che sono stati contagiati. Questa atmosfera emotiva di continua tensione e di grande tristezza che respiriamo tutti i giorni rischia davvero di sovrastarci. Invece è proprio ora che non dobbiamo cedere allo sconforto, ma anzi cercare di attivare tutte le risorse emotive e relazionali che possediamo per assorbire questo duro colpo senza cedere – commenta Silvia Varani, coordinatrice nazionale dell’Unità di Psico-oncologia ANT – È proprio adesso che dobbiamo insieme cercare un modo, ognuno di noi in base alle sue caratteristiche, per fronteggiare al meglio la situazione. Questa capacità di riorganizzare positivamente la nostra vita di fronte a un trauma si chiama resilienza e oltre ad aiutarci nel momento di emergenza, può essere molto importante anche per dopo, quando potremo riprendere la nostra vita, e utilizzare le strategie elaborate in questo momento, per renderla migliore. Parlare con uno specialista esperto in questo ambito può essere di grande supporto nell’attivare il percorso interiore che abbiamo descritto, e quindi per prevenire situazioni psicologiche di disagio.

 

ANT è un ospedale senza pareti, con 3.000 malati di tumore curati gratuitamente ogni giorno nelle loro case da 23 équipe mediche operative in 11 regioni italiane (250 tra medici, infermieri e psicologi in 31 province).

In questi giorni così drammatici, ANT non ha mai interrotto la sua attività nelle varie regioni italiane: medici e infermieri sono costantemente operativi da Nord a Sud, anche nelle province più colpite dall’emergenza Covid-19 e in alcune aree in grande difficoltà come Brescia e Pesaro per arrivare fino a Zone Rosse come Medicina, Comune in provincia di Bologna particolarmente colpito dal diffondersi della malattia e alla Puglia. L’assistenza medica domiciliare ANT contribuisce a far sì che il sistema sanitario nazionale possa concentrarsi sull’emergenza in atto in tutto il Paese.

Gli uffici accoglienza sono regolarmente operativi telefonicamente, per raccogliere le nuove richieste di assistenza che continuano costantemente ad arrivare, a maggior ragione in questo periodo di emergenza.

È sospesa, invece, l’attività di prevenzione oncologica che rappresenta una porzione importante dell’attività istituzionale della Fondazione. Ogni anno infatti vengono erogate gratuitamente ai cittadini 25.000 visite gratuite per la diagnosi precoce di diverse patologie tumorali.

Per sostenere #ospedaledomiciliareANT in questo momento ci sono tante possibilità:

•  scegliere le uova e le colombe ANT a fronte di una donazione minima; il personale ANT consegnerà in modalità sicura. A questo link tutte le info > https://ant.it/come-sostenerci/pasqua-con-ant/

• per le città di Bologna e provincia, Brescia, per alcune province in Toscana e in Puglia ordina online a questo indirizzo > https://ant.it/store/

▪ donare su ant.it > https://sostieni.ant.it/it-it/

• partecipare alla raccolta fondi su Facebook> https://bit.ly/RaccoltaFondiANT

• partecipare alla raccolta fondi su Gofundme > https://bit.ly/ANTGofundme

• donare su conto corrente bancario > IBAN IT 77 V 03069 02491 100000001779

• creare una raccolta fondi su Facebook > https://bit.ly/ANTFacebook

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here