S.LAZZARO DI SAVENA: Nuove regole per i dehors

Con il nuovo regolamento comunale, niente Cosap e procedure più snelle per posizionare tavoli ed esporre prodotti all’esterno della propria attività

0
190

 

Possibilità di “espandere” la propria attività su suolo pubblico senza attendere l’autorizzazione del Comune e soprattutto senza pagare il canone di occupazione. Sono le novità principali del nuovo regolamento “San Lazzaro On the Road”, appena approvato dalla Giunta di San Lazzaro per dare una risposta concreta alle difficoltà di esercenti e negozianti, ma anche per valorizzare e stimolare il commercio cittadino dopo la chiusura dovuta all’emergenza Covid-19.

Per tutta l’estate e la prima parte dell’autunno di quest’anno, oltre a non pagare la Cosap, negozi, bar, ristoranti ed esercizi commerciali di San Lazzaro potranno espandersi su strade, piazze e marciapiedi con tavolini, sedie ed espositori.

Anche il percorso burocratico è stato snellito, e i tempi di attesa del tutto azzerati: non occorre più infatti attendere l’autorizzazione del Comune, ma basta presentare all’ufficio Suap una semplice autodichiarazione (la modulistica sarà presente nei prossimi giorni sul sito del Comune) per poter occupare il suolo pubblico nella stessa giornata.

Gli unici requisiti sono il rispetto del codice della strada, l’amovibilità delle strutture utilizzate e l’obbligo di lasciare abbastanza spazio per il passaggio di pedoni e carrozzine.

Nel caso si vogliano occupare anche porzioni di parcheggi, sarà invece necessario attendere il via libera del Comune, che per garantisce tempi molto più brevi per rilasciare le autorizzazioni necessarie.

Il nuovo regolamento sull’occupazione del suolo pubblico va ad aggiungersi all’istituzione di zone 30 e 20 nel centro cittadino, con l’obiettivo condiviso di rendere San Lazzaro una città a misura di persona e un polo commerciale all’aria aperta.

“San Lazzaro On the Road è un regolamento del tutto inedito – spiega la sindaca di San Lazzaro Isabella Conti – attraverso il quale abbiamo messo in campo tutte le misure e le risorse possibili per aiutare i commercianti e gli esercenti di San Lazzaro a rialzarsi dopo la necessaria ma dolorosa chiusura forzata degli ultimi mesi. In questo modo sarà possibile estendere velocemente e in modo del tutto gratuito la propria superficie di vendita, nel rispetto delle disposizioni governative e regionali e garantendo la sicurezza dei propri dipendenti e dei propri clienti”.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here