CITTA’ METROPOLITANA: Approvato il Piano di utilizzo degli edifici scolastici superiori 2020-2021:

Quasi 3 milioni di euro per i cantieri estivi

0
179

Con atto del sindaco Virginio Merola la Città metropolitana di Bologna ha approvato il Piano annuale 2020/2021 di utilizzo degli edifici scolastici per gli Istituti secondari di secondo grado presentato dal Consigliere delegato alla Scuola Daniele Ruscigno.

Il documento consente la programmazione della Città metropolitana rispetto a soluzioni edilizie in vista del nuovo anno scolastico e la pianificazione delle disponibilità di spazi per le iscrizioni dei ragazzi alle scuole superiori, e contiene l’elenco degli interventi di adattamento e riorganizzazione funzionale di spazi che si sono resi necessari al fine di fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19.

Gli iscritti allo scorso anno scolastico (2019-2020) erano stati 37.199 per un totale di 1.632 classi, mentre gli iscritti all’anno scolastico in corso (2020-2021) sono 38.445 per un totale 1.677 classi.

Il Piano contiene inoltre l’elenco degli interventi eseguiti nell’estate 2020, necessari per l’avvio dell’anno scolastico 2020/21, e quelli che verranno eseguiti durante l’anno scolastico 2020/21, per migliorare la qualità dell’offerta dell’edilizia, e di conseguenza anche formativa degli istituti.

 Su 32 istituti superiori metropolitani gli edifici su cui si sono concentrati maggiormente gli interventi estivi (per un totale di circa 2 milioni 700 mila euro) riguardano: l’Istituto Aldini Valeriani col rifacimento di pavimentazioni danneggiate, lavori di tinteggiatura palestre, ridefinizione dei nuovi impianti di illuminazione e lavori per ricavare 7 nuove aule, lavori di rifacimento della pavimentazione al Liceo Fermi, la realizzazione di finiture edili e impiantistiche nei locali da adibire a aule e uffici al Liceo Righi. Al Liceo Sabin sono stati eseguiti lavori per una nuova aula di fisica/informatica al Piano. A Imola all’IIS Alberghetti sono stati eseguiti lavori di adeguamento spazi esistenti per realizzazione nuove aule. All’Istituto Scappi di Castel San Pietro sono stati eseguiti lavori di rifacimento della pavimentazione e impiantistica cucina. All’IIS Majorana di San Lazzaro sono stati eseguiti lavori di trasformazione del laboratorio lingue in laboratorio di chimica. Nella succursale di via Ariosto dell’IIS Paolini Cassiano sono previsti lavori di impermeabilizzazione.

Sono stati inoltre noleggiati moduli prefabbricati per il Sabin, l’Archimede di Persiceto, il Rambaldi Valeriani di Imola e il Majorana di San Lazzaro.

È in fase di completamento anche la ristrutturazione del Veronelli di Valsamoggia per un importo di 1.150.000 di euro.

Prosegue inoltre il Piano che prevede l’ottenimento del Certificato Prevenzione Incendi (CPI) per il 100% delle scuole superiori entro il mandato. Nel 2020 i lavori per gli adeguamenti prevenzione incendi riguardano l’Aldrovandi Rubbiani, Belluzzi Fioravanti, Copernico, Fermi, Galvani, Arcangeli, Rosa Luxemburg, Manfredi Tanari, Minghetti, Pier Crescenzi/Pacinotti Sirani, Righi, Serpieri, Rambaldi Valeriani, Scarabelli-Ghini, IIS Malpighi di Crevalcore, Leonardo Da Vinci, Giordano Bruno, Majorana, Mattei, Caduti della Direttissima, Montessori-Leonardo Da Vinci.

A causa Emergenza sanitaria Covid-19 sono state inoltre accolti 1600 studenti al Padiglione 34 della Fiera di Bologna di tre istituti bolognesi, i Licei Minghetti e Sabin e l’Istituto di Istruzione Superiore Pier Crescenzi Pacinotti Sirani per un investimento di circa 1,5 milioni di euro.

Inoltre sono in progettazione il nuovo “Aldrovandi-Rubbiani” e palestra CONI nell’area di via Don Minzoni (6.830.000,00 euro), l’ampliamento e nuova costruzione all’IIS Archimede di San Giovanni in Periceto (2.500.000 euro) e l’ampliamento del Majorana di San Lazzaro con la realizzazione di 13 nuovi spazi didattici (2.500.000 euro).

Sono stati aggiudicati i lavori di ampliamento al Salvemini di Casalecchio con la realizzazione di un corpo di fabbrica destinato alle aule e collegamento all’edificio esistente (2.854.000 euro Fondi FSC). A breve è previsto anche l’avvio dei lavori per la costruzione del nuovo “polo Dinamico” a Bologna (8.500.000 euro, finanziati dai Fondi FSC).

Il Piano contiene anche l’elenco degli interventi di adattamento e riorganizzazione funzionale di spazi che si sono resi necessari al fine di fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19 per un totale di 1.300.000 euro e il numero di aule e laboratori presenti in ogni edificio scolastico.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here