S. LAZZARO DI SAVENA – Incroci: le storie che cambiano la Storia

 Appuntamento con le sorelle Andra e Tatiana Bucci. Le due sorelle, sopravvissute alla Shoah, intervistate dalla sindaca Conti nell’ambito della rassegna a cura dell’assessorato Giovani e Pari Opportunità

0
201

 

Nuovo appuntamento con la rassegna ‘Incroci: le storie che cambiano la Storia’, ciclo di incontri a cura dell’assessorato Giovani e Pari Opportunità che vede, una volta al mese, la sindaca Isabella Conti ed esponenti della sua Amministrazione conversare con artisti, scrittori, giovani e testimoni di eventi che hanno segnato in maniera indelebile la nostra Storia. Incontri ai quali partecipano anche alcuni studenti dell’istituto Mattei e Majorana di San Lazzaro.

Dopo il primo appuntamento che ha visto come ospite la giovane attivista ambientale e green influencer Federica Gasbarro, giovedì 8 aprile, alle ore 18, ospiti della rassegna saranno le sorelle Andra e Tatiana Bucci: un momento dedicato alla memoria, ripercorsa grazie alla voce delle due testimoni che hanno vissuto sulla propria pelle la crudeltà della deportazione ad Auschwitz.

Le sorelle, originarie di Fiume, furono deportate insieme alla famiglia e al cugino quando avevano 4 e 6 anni. Ad Auschwitz furono scambiate per gemelle e tenute in vita per essere usate come cavie negli esperimenti condotti dal dottor Josef Mengele.

Andra e Tatiana sono salve grazie a un gesto di umanità inaspettato in quell’inferno: una delle guardiane dei blocchi le prese in simpatia e le avvertì che i bambini sarebbero stati radunati, e qualcuno avrebbe chiesto loro se volevano raggiungere la propria mamma. La donna disse di non accettare quell’invito ed entrambe seguirono il consiglio: gli altri bambini se ne andarono felici convinti di vedere le loro mamme, ma furono portati via per essere cavie di esperimenti disumani.

L’incontro sarà visibile ONLINE sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Comune di San Lazzaro di Savena l’8 aprile 2021, alle ore 18.

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here