BOLOGNA: Sorvegliato speciale accompagna la mamma in banca con auto senza targa

Controllato e arrestato dai Carabinieri

0
254

Era da solo in auto, una Fiat 600 di quasi 20 anni, parcheggiato in prossimità di un istituto di Credito, con il motore acceso. L’auto aveva altresì, entrambe le targhe rimosse. Una pattuglia dei Carabinieri in servizio sul territorio di Bologna ha notato il veicolo e da subito si è insospettita.

I militari dell’Arma hanno così monitorato la situazione, sino a quando il conducente dell’auto è stato raggiunto da una donna anziana che proveniva dalla banca. A quel punto è scattato il controllo. A bordo mamma e figlio, italiani, 70 anni lei, 45 lui, conviventi nel comune di Monte San Pietro (BO), dove il figlio presta assistenza alla madre. La donna aveva da poco eseguito un prelievo da 50 euro. Il 45enne ha riferito di aver svolto personalmente nei giorni scorsi alcuni lavori di carrozzeria sull’auto, intestata alla madre, motivo per cui aveva rimosso entrambe le targhe, dimenticandosi poi di rimetterle a posto. A riguardo esibiva entrambe le targhe presenti all’interno del mezzo. I Carabinieri, nonostante il tentativo del 45/enne di giustificarsi nel tentativo di essere lasciato andare senza incorrere in gravi conseguenze, hanno tuttavia compreso subito chi avevano di fronte, persona abbondantemente nota per i suoi precedenti in materia di stupefacenti, armi e reati contro il patrimonio, e al momento sottoposta alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

Per la violazione della predetta misura è stato arrestato in flagranza di reato.

Comparso nella mattinata di ieri, 9 ottobre, innanzi al Giudice per il processo con rito direttissimo, lo stesso ha patteggiato una pena di anni 1 e mesi 2 di reclusione.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here