Opportunità di lavoro

0
676

Ogni tanto acquisto delle confezioni di infusioni . In una di queste confezioni, proveniente dall’Est Europa, gli ingredienti . Eccoli qui : Ibisco, bacche di rosa canina spezzetate, mela essicata, pezzi di lampone (penso essicati). Ho pensato : ma se importiamo degli infusi che potrebbero essere prodotti sulle nostre montagne, non sarebbe il caso di farli qui ? Andiamo ad analizzare ingrediente per ingrediente . L’Ibisco, penso sia il Karkadé, pianta delle Malvacee coltivata nelle zone tropicali ed importata sotto forma di fiori essicati. Bacche di rosa canina : le nostre notissime patterlenghe note da millenni . Coltivare rose canine richiede : terreni marginali e di nessun impiego agricolo. Dette piante crescono persino sui balzi del Corno ! Quindi adattare alcune superfici per coltivare dette piante dovrebbe essere non eccessivamente costoso e complesso. Mela essicata; sono quelle piante di mele di tipo rustico e di facile coltivazione ma con frutti profumatissimi e di medie o piccole dimensioni, quelle dei nostri nonni. Ci sono ancora tali meli a Pianaccio ed in altri luoghi ancor più alpestri. Un frutteto di tali meli non dovrebbe essere di una difficoltà insormontabile. Ultima voce : i lamponi. Non spendo neppure una parola per esternare idee su detta pianta, ce la troviamo in ogni dove. Qual’è il processo produttivo ? Coltivazione, raccolta, essicazione, frantumazione dei frutti essicati, imbustamento nelle classiche buste tipo the e…una adeguata pubblicizzazione delle proprietà : dimagranti, depuranti, rinfrescanti ecc. ecc. ; eventualmente adibire una sala da the, con detti infusi, tipo England . Questo è solo una delle varie tipologie di infusi che si trovano in commercio e i cui ingredienti possono essere benissimo prodotti nelle nostre zone montane. Un’ultima curiosità, mi sono divertito a farmi una salsa per accompagnare una trota dei nostri allevamenti. Ingredienti : foglie di lampone, foglie di fragola, timo serpillo, fiori di primula, pochissimo prezzemolo, un bel po’ di dragoncello che mi sta infestando l’orticello, due foglie di menta, sempre dell’orticello, olio EVO ed un pizzico di sale. Una bella frullata e…buon appetito!

Ettore Scagliarini
SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here