Spesa out line

0
431

 

E’ vero, siamo in emergenza, ma le vendite on line sarebbero da definire OUT LINE. A parte l’assurda macchinosità dei sistemi tesi più ad impedire a persone anziane ,e quindi meno smanettoni, di utilizzarli. Proprio quelle persone che devono rimanere in casa, che ne muoiono il 20 % ecc ecc. Questa tortuosità mi ha fatto ricordare quando 35 e più anni fa progettavamo espositori in cartone ondulato per la Grande Distribuzione. Ci eravamo accorti che il loro montaggio, semplice per noi che li avevamo progettati, risultava difficile per gli operatori, malgrado i disegni esplicativi. Decidemmo di operare in una diversa maniera. Chiamavamo delle persone totalmente ignare del lavoro e del mestiere e chiedevamo loro di effettuarne il montaggio. I disegni venivano realizzati secondo le loro indicazioni. Da quel momento i problemi vennero risolti al 99 %. Non si può far elaborare un programma da una persona di window e poi pensare che un comune mortale, se non è uno smanettone, ci cavi i piedi. Dopo aver visto questi programmi di spesa facile, penso che anche Bill Gates abbia i suoi problemi a farsi portare la spesa a casa. Quindi ? Un consiglio, fate visionare il programma prima di renderlo esecutivo a persone normali e non agli eredi di Turing.

Perché mai la spesa facile per internet è così complessa ? A mio avviso perché era stata concepita per le persone giovani e sveglie e per le coppie sempre adeguate agli ultimi programmi informatici ecc ecc ecc . e non per chi ne avrebbe avuto realmente bisogno. Oggi coloro che dovrebbero poterne usufruire facilmente si trovano dinnanzi ad un muro informatico da smanettoni. Adesso, per le persone anziane, per i non adeguati agli ultimi ritrovati informatici ed ai cookie, ai link alle password resta solo da andare a far la spesa a piedi e portarsela a casa pedibus calcantibus. Se qualcuno vuole i cookie se li cuocia nel forno, dopo aver impastato farina uova e zucchero.

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here