Diminutivi equivoci

0
178

Il friggione alla bolognese – foto giorgialagosti.it

 

Da anni mamme e nonne premurose, nate tutte post 1955, almeno le nonne, a figli e nipoti non danno la frutta, ma i SUCCHINI . La prima è indigesta, bisogna sbucciarla, lavarla ed anche farla a fette, a seconda del tipo. I SUCCHINI  sona già preparati, facili da servire e con tali proprietà da trasformare l’infante in un derivato di Superman. Nel pomeriggio si fa merenda, con cosa ? Ma con le MERENDINE ! Alimento adeguato al solito infante debole ed emaciato da dover rimpinzare a dovere con alimenti adeguati ai tempi. Una volta la merenda si faceva con fette di pane e di formaggio, spesso pecorino stagionato e, se si era nel mondo agreste, con una buona razione di “Friggione”. A proposito di formaggio, oggi non c’è più il formaggio da tagliare a fette, ci sono i FORMAGGINI ! Dall’aroma asettico, dalla consistenza da alimento pre digerito, ma adeguato ai tempi : molliccio, senza odori né sapori e poi ? Facile da scartarsi e da servire su di una fetta di farinacei alternativi al pane, quest’ultimo troppo plebeo ed arcaico. La bistecca è da tempo scomparsa dal lessico assieme alla braciola sostituite dalla SVIZZERINA, macinato adatto ad un bisavolo sdentato ma non ad un giovani virgulto, ma tant’è. Poi quando si va a tavola si sta facendo il PRANZETTO o la CENETTA ( 8.000 Kcal a testa ) . Lascio perdere i CIOCCOLATINI le SALSINE  ed altri alimenti. Vi immaginate un agricoltore, pardon, contadino, è più adeguato, che dopo aver vangato o zappato un bel po’ di terra, arriva a casa e gli dicono che c’è il FRIGGINO mica il Friggione . Alcune battute in sarcastico bolognese non le avrebbe scansate nessuno. Mi chiedo perché utilizzare tutti questi diminutivi che sono inversamente proporzionali alle Kcal di detti alimenti, friggione escluso con relativa fetta di pane. Ma poi, mangiare la frutta, lavata se si tratta di mele e pere e sbucciata se si tratta di agrumi, è così nefasto per la salute ? Per favore evitate di raccontarmi che i pesticidi si accumulano nella buccia, agrumi esclusi. Credo che sia invalso il costume dei “Veri signori” quelli che mangiano le cozze con la forchetta oppure non le mangiano perché bisogna prenderle con le dita e che utilizzano il linguaggio a base di diminutivi perché esprimersi in maniera chiara e spiccia non è IN. Penso che adeguare una alimentazione con meno diminutivi e meno calorie nascoste faccia meglio. A mio modo di vedere un pezzo di pane con una fetta di formaggio o due cucchiaiate di friggione facciamo meglio di tutte quelle MERENDINE che si propinano ai giovani.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here