Ci risiamo…clima sempre più pazzo

0
377

Giovedì 21 Gennaio, viaggio Bologna-Pianaccio per dare una controllata alla casa. Non si sa mai, in montagna basta un piccolo guaio per creare un notevole disastro. Si pensi solo alla rottura di un pluviale o di un rubinetto e la frittata è fatta. Partenza da Viale Aldini ore 9,45 temperatura + 1°. Arrivo a Vergato + 3°. A Marano + 5°, a Silla + 8°. La cosa incomincia a puzzare di bruciato anche perché dal crinale a est del Corno, il famoso Bus d’la Jacma, stanno precipitando nuvoloni grigio piombo scuro. Arrivato a Pianaccio + 9°, siamo in piena inversione termica ! Accensione del camino e delle caldaie, controllata della casa dal sottotetto, al cantinino, alla legnaia ed al magazzinetto degli attrezzi. Tutto bene, arrivano le due gattine semi-randagie da nutrire abbondantemente con : avanzi carnei di casa, scarti del lesso ed altro, tutto molto gradito. Mentre nella legnaia provvedo a spaccare alcuni ciocchi un po’ troppo corpulenti, inizia a piovere, dapprima una pioggerella e poi, via via, sempre più consistente. La temperatura è sempre molto alta e lavoro quasi in maniche di camicia. Dopo cena, verso le 23 vado a letto mentre fuori sta diluviando. Questa mattina, piove che Dio la manda e di neve nei dintorni non se ne vede più neppure un fiocco. Nell’orto, dove se ne era accumulato più di 1/2 metro, è tutta scomparsa. Siamo alle solite, ormai il clima è davvero impazzito. 20 giorni di piacevoli nevicate e, poi, una scaldata orrenda a fine Gennaio. Mi ricordo il mese di Gennaio del 2019 con una temperatura, all’ombra, a Pianaccio il giorno 15 di ben 14° . Se uno avesse parlato di una simile temperatura quando ero ragazzino, lo avrebbero ricoverato al neurodeliri. A metà Gennaio gelava tutto, anche il Rio Bagnadori, le cascate e attorno alle fontane, tenute un po’ aperte, si formava un castello di ghiaccio largo metri. Com’è possibile pianificare, in queste condizioni, un turismo invernale ? Passi la temperatura alta, si può sempre andare in giro, ma un diluvio di acqua, per la stagione, che possiamo definire “calda”? Facciamocene una ragione : come l’uomo ha provveduto alla diffusione del Coronavirus, ha provveduto a sconvolgere il clima. Siamo veramente sicuri che l’auto definizione di HOMO SAPIENS SAPIENS sia esatta ?

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here