Due note positive

0
472

Le Terme di Porretta ad Aprile riapriranno i battenti. Sono oltremodo lieto che l’antica città termale inizi un percorso di richiamo sotto molteplici aspetti. Ovvio e scontato quello delle acque salutari, ma anche quello storico-culturale non è da tacere. Vi è poi un richiamo sportivo-culturale-storico dovuto alla Madonna del Ponte patrona del Basket che conserva al suo interno dipinti di un grande artista bolognese dell’800 Alessandro Guardassoni di cui, guarda i casi della vita, sono residente nello stesso appartamento di Via Nosadella 43 dove abitava e lavorava detto pittore. Tornando alle Terme, pochi anni fa feci parte di una squadra di ricercatori del Gruppo Speleologico Bolognese che esaminavano gli antichi percorsi all’interno delle vecchie Terme. Un mondo suggestivo con richiami storici e geologici. Un vero capitale da valorizzare ! Questa la prima nota positiva ! La seconda, molto più modesta ma da non sottovalutare, è la modifica della rotazione della Webcam del Corno alle Scale. Questa partiva dalla destra dell’arrivo della seggiovia con destinazione Le Rocce per poi riprendere, girando verso sinistra, l’arrivo della seggiovia del Cavone e tutto il panorama verso La Nuda. Confesso, a La Nuda ci portavo 70 e più anni fa le pecore al pascolo, vi è anche un legame affettivo, ma, diciamocelo chiaramente, è un rilievo che spesso, specialmente con questi chiari di luna nevosi, risulta privo del manto bianco e, per chi ama sciare, è un po’ deprimente. Avendo fatto ruotare le riprese verso destra, verso la Val di Gorgo, il Lago Scaffaiolo e La Polla, l’immagine che si offre è decisamente più accattivante. Auguri, quindi, che con la riapertura delle Terme si dia avvio all’economia dell’Alto Reno e che con un migliore appeal delle piste del Corno si abbia un aumento degli appassionati dello sci.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here