Attenzione agli animali pericolosi

1
2951

Egr. Direttore,

desidero informarla di un fatto increscioso che è accaduto la settimana scorsa nella mia proprietà che si trova nel comune di Valsamoggia dove vivo da 40 anni

Premetto che sono una grande amante degli animali e che per questo motivo io e la mia famiglia abbiamo sempre avuto cani e gatti nella nostra casa ai quali abbiamo sempre dato amore e cure.

Alcune sere fa  la mia cagnolina Trilly era in cortile come sempre. Rientrata a casa ci siamo immediatamente accorti che qualcosa non andava. Ha iniziato a tremare e ci siamo accorti che aveva due piccoli fori vicino al naso. Temendo che la causa fosse stata un morso di vipera, l’ abbiamo immediatamente portata alla Clinica dei Portoni Rossi dove hanno confermato che si trattava proprio di quello. Purtroppo la cagnolina è morta dopo due giorni di sofferenze ed abbiamo provato un grande dolore.

Partendo dal fatto che mai da quando abito in questa zona ci sono state vipere o serpenti dentro o intorno alla proprietà e che il nostro cortile è sempre stato tenuto in modo esemplare con erba corta e curata, quello che mi fa stare peggio è che l’incidente non è certo capitato per nostra incuria.

Purtroppo non si può dire lo stesso dei vicini di casa. Da quando si sono trasferiti nella casa confinante con la nostra, non si sono mai presi cura di nulla e nella fattispecie del giardino, lasciando crescere in modo selvaggio ogni tipo di erbaccia e non curandosi minimamente di tenere lo spazio pulito onde evitare il proliferare di insetti e serpenti.

“Come tutti i rettili le vipere amano il calore diretto dei raggi solari e ricercano i raggi solari diretti o le superfici che trattengono il calore e i luoghi dove è facile nascondersi. I luoghi dove è più facile trovarli sono sassi e pietre esposte a sole, legna accatastata, paglia, sterpaglie, rive dei corsi d’acqua e degli stagni”

http://www.ausl-cesena.emr.it/ServizieAssistenzaSanitaria/SportelloImpreseProfessionisti/InfestantiUrbani/SerpentiBisceeVipere.aspx

Guarda caso, in un territorio dove non ci sono mai stati avvistamenti di vipere, ecco che, grazie alla noncuranza di queste persone, ora abbiamo questi grossissimi problemi che ci toccano da vicino.

Lasciamo stare l’enorme dolore per la perdita di un cane che per noi era a tutti gli effetti una persona di famiglia, ma ora anche noi non siamo tranquilli per la nostra incolumità! Io credo che il grado di civiltà degli esseri umani si misuri anche da queste piccole, grandi cose.

Mantenere pulito uno spazio non costa nulla ed eviterebbe grossi problemi.

Mi auguro che questo doloroso fatto possa essere di insegnamento e rendere più coscienziose le persone sul fatto che la cura dei giardini, in zone come la nostra, è un imperativo sia morale che materiale. Grazie mille e distinti saluti

F. G.

Gentile Signora, non posso che unirmi al suo appello. Io ricordo che quando ero piccolo sia mamma che mia nonna si preoccupavano costantemente di tenere l’erba rasata a terra nell’ l’aia, mentre mio babbo e mio nonno pulivano le siepi circostanti sia per un maggior ordine che per vedere subito se qualche animale non invitato vagava intorno a casa creando problemi a grandi e piccoli. Chi tiene alla salute dei propri cari e degli animali da cortile segue certamente i suoi consigli.

SHARE

Un commento

  1. Dispiace molto per la perdita della vostra cagnolina. Anch’io ha una micina stravecchia ed affettuosissima cui tengo molto. Tengo pure a due gatte “randagie” di Pianaccio che mi tengono ripulito l’orticello e dintorni dai topi. Le ho fatto sterilizzare 10 anni fa. Quando non ci sono, i vicini provvedono a dar loro il cibo, appena sentono il rumore della mia auto o del mio scooter si precipitano ad incontrarmi. Vogliono coccole a non finire, il cibo passa in second’ordine. Comunque l’animale più pericolo in assoluto ha due gambe, e non è il canguro.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here