Possiamo migliorare la comunicazione

0
221

“Egregio Direttore, ho letto il suo commento in relazione alla lettera di quella lettrice che la informava di aver visto un’ambulanza ferma davanti al passaggio a livello di Riola dal quale appare evidente una critica a chi non la informa, vorrei si spiegasse meglio. Grazie.”

Antonio G. – Vergato

Quanto è successo in quell’occasione che fortunatamente non ha avuto, almeno da quello che mi risulta, conseguenze tragiche è un esempio di come è considerata la comunicazione in questo territorio. E le parole riportate da “Il Resto del Carlino” nell’intervista a firma Nicola Baldini fatta a Massimo Gnudi non sono esaurienti, in quanto non era e non è in discussione il metodo di lavoro di RFI, ma il fatto che la necessaria chiusura del passaggio livello di Riola non fosse stata comunicata agli operatori del 118 , di Tper e forse altri.

Come scrissi nell’ottobre del 2012, quando nacque Reno News, a tutti i Sindaci dell’Appennino,  questo giornale on line è a disposizione gratuitamente degli Enti Locali e di Aziende per tutte le notizie che riguardano i cittadini, ma l’invito a dare comunicazioni è stato raccolto in modo limitato.  Chi segue il giornale ha sicuramente notato che certi Comuni hanno risposto ed altri no. Ciò che viene pubblicato è merito degli Uffici Stampa del Comando Provinciale Carabinieri, della Città Metropolitana, dell’Unione Appennino, in cui opera il solerte Carmine Caputo, dei miei collaboratori che lavorano senza alcun compenso ( va sottolineato) e dei lettori che hanno inviato notizie, come nel recente caso dello scoppio dell’autocisterna di Borgo Panigale che ci ha permesso di dare la terribile notizia pochi minuti dopo l’accaduto.

Io ho messo a disposizione un autobus….

M.B.

 

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here