Un ricordo non piacevole di un soggiorno estivo

0
305

 

Gentile Direttore, invio un fotogramma che riguarda le maleducazioni di cui è stato vittima Lizzano nella recente estate. L’imbrattamento del mio muro su Via III Novembre,
a Lizzano in Belvedere è avvenuto, infatti,  in occasione del festeggiamento offerto nell’estate dal Comune di Lizzano, agli atleti della Fortitudo Pallacanestro – Bologna,  quando i supporter della squadra che si definiscono “ FDL ’70”,  (“Fossa dei leoni ’70”), non hanno trovato di meglio che scorazzare senza controllo per il paese (c’erano anche dei minori) e marcare il territorio con scritte, anche offensive, che non lasciano dubbi sul loro livello di educazione e civiltà.  Possibile che nessuno si sia accorto che stavano compiendo delle indecenze? Non voglio alimentare polemiche, metta pure in archivio, se crede, se non più “attuale”. 

Bologna,  9 Novembre 2018

(lettera firmata)

Abbiamo già pubblicato una lettera sull’argomento all’indomani della partenza della squadra bolognese da Lizzano. Un nostro lettore, presumo lizzanese anche lui, ci aveva inviato foto delle scritte sui muri del PalaBiagi e dell’edificio vicino. Io feci presente il fatto al vicesindaco Biagi che molto cortesemente due giorni dopo mi fece avere foto della perfetta tinteggiatura dei muri imbrattati. Non ho però saputo  chi avesse sostenuto le spese e se si fosse fatto vivo qualche dirigente della Fortitudo.

Purtroppo tra i sostenitori delle squadre capita, e non di rado, che ci sia qualcuno che va al di là del lecito. Toccherebbe ai dirigenti delle Società, mi riferisco a tutte e non solo allo storico club felsineo, intervenire, controllare e frenare gli esagitati che fanno solo danni ai propri colori.

 

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here