Sorprese e amarezze

0
281

“E’ da poco tempo che sono in Italia e quindi ammetto di non conoscere bene le vostre abitudini, però confesso che alcune cose mi sorprendono. Dopo aver visto in tv tante immagini  preoccupanti sui contagiati dal virus, mi aspettavo più rispetto per le regole ed invece venendo a Bologna ho visto tante persone in giro e senza mascherina, specie i giovani…..”

H.K. –  Alto Reno

 

Se si sorprende vuol dire che non ha ancora capito gli italiani. Sono capaci di tutto. Ci sono quelli che da tre mesi stanno 8 ore al giorno vestiti da astronauti, correndo anche seri rischi personali come dimostrano le cifre degli operatori sanitari deceduti, per salvare la vita del prossimo e quelli che non hanno mai messo mascherine. Ed ora vediamo che tanti credono di essere immuni o fuori dal guado e si riversano in strade e piazze ( e anche in spiaggia) come se tutto il pericolo fosse alle spalle. Le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Come quella che ho avuto io recandomi ieri al cimitero di Porretta dai miei genitori. Con grande amarezza ho trovato le tombe senza i fiori artificiali che avevo portato lo scorso novembre. Non è stata nè colpa del vento, perchè sopra e di fianco è tutto intatto. Quindi non posso che supporre una cosa voluta nei miei confronti Il motivo ? Non si sa. Mio recapito e mio telefono sono  facilmente reperibili….Amici mi hanno raccontato che in altri cimiteri (vicini) sono spariti fiori il giorno dopo il funerale e piccoli giochi sulla tomba di un bimbo…Notizie che non mi hanno confortato ma reso tutto ancora più amaro.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here