C’è la crisi di medici di famiglia

0
609

E mica solo i medici di famiglia ! La Sanità Pubblica sotto dimensionata nel personale, continui tagli ai bilanci sanitari ed altro ancora. Da apartitico vorrei segnalare ai sommi capi sordi alle necessità delle popolazioni, specialmente della montagna, che i risultati delle elezioni del 25 Settembre vanno letti nella giusta chiave : è un urlo di protesta contro la cattiva gestione della cosa pubblica ! E’ fuorviante ed illusorio stare a fare disquisizioni di fantapolitica, la gente si è stufata di pagar tasse da paese scandinavo ed avere servizi da terzo mondo ! Le cose prioritarie da fare sono : Investimenti nell’Istruzione, nella Sanità, nelle Infrastrutture, nella Cultura e nei Servizi Sociali e la si smetta di fare passerelle, promesse illusorie che si sa che non verranno mantenute e sperperare soldi dei contribuenti in lavori inutili o mal fatti !

S. Q. – Bologna

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here