Visi più distesi e sorridenti. Dentro e fuori Virtus

0
330

LOGO 2

Campagna abbonamenti: riduzioni dal 40 al 50% in tutti i settori

di Mario Becca

La settimana era iniziata con la benedizione di Francesco Bertolini, presidente Fondazione Virtus, sull’operato di Villalta ed era proseguita col summit di lunedì scorso a cui hanno partecipato tutti i Soci per sistemare i problemi finanziari (1.300.000 euro da appianare). Tutto ok anche da questo consesso ed allora Bruno Arrigoni ha potuto fare le tanto attese (da entrambe le parti) telefonate di conferma a cui sono seguite le firme.

E pertanto arrivano in bianconero il play Abdul Gaddy (1.88 – 22 anni), il play-guardia Allan Ray, che con i suoi 30 anni e le precedenti esperienze (Roma, Ferrara alla corte di Valli, Montegranaro ed estero) sarà la chioccia del gruppo, il centro Agustus Gilchrist (2.08, 24 anni), che sarà subito battezzato Gus 2, Marco Portannese, esterno (1.92 – 25 anni, ex Capo d’Orlando e quindi accompagnato dall’interrogativo: perché Pozzecco non l’ha preso a Varese ?) e buon ultimo (per adesso) Okaro White, ala( 2.05-22 anni), mentre si attende l’ok di Valerio Mazzola, centro (2.05, 26 anni), ex Ferrara e Montegranaro.

Non scenderà in campo ma un acquisto veramente importante e prezioso, ovvero il preparatore atletico Carlo Voltolini, proveniente dalla Mens Sana Siena.

A questi bisogna aggiungere i confermati Imbrò e Fontecchio più un altro giovane del vivaio (quasi certamente Gazzotti) e un altro USA che si accontenti di un ingaggio sui 40.000 dollari.

Rimane l’incognita Gaddefors. Risulta ancora negli USA dove cerca un ingaggio ritenendosi totalmente libero. I dirigenti Virtus non hanno la stessa idea, ma si vedrà al momento del raduno o in caso (difficile) di una firma con un’altra squadra.

Quadri quasi completi e quindi si può tentare un giudizio. Non è una squadra di stelle, non è un gruppo che punterà allo scudetto, ma dalle note allegate si evince che questi USA sono giovanotti fisicamente molto forti e ben dotati tecnicamente. Mancano ovviamente di esperienza europea, ma a questo e a completare il loro repertorio di movimenti ci deve pensare Giorgio Valli. “E’ un coach che allena” l’ha definito Arrigoni e quindi allenandoli dovrà farne lievitare le qualità e assemblarli così che il gruppo possa dare quelle soddisfazioni che i tifosi si aspettano e meritano…da tempo.

Data l’età media ci si deve aspettare un gioco piuttosto veloce ed atletico, non mancheranno errori al tiro o nel passaggio e quindi prepariamoci a delle sconfitte anche in casa, perdonabili se maturate dopo un gioco spumeggiante e aver dato tutto in campo

Per i tifosi è in arrivo la promessa fatta a suo tempo dal presidente Villalta, ovvero una sensibile riduzione nel costo degli abbonamenti. Tutti i settori saranno disponibili a cifre tra il 40 e il 50% in meno rispetto alla passata stagione. Le novità salienti: una forte riduzione sulle tariffe praticate nella passata stagione, in tutti i settori; agevolazioni anche per gli Over 65; eventuali playoff esclusi dall’abbonamento ma, in caso di approdo della squadra a questo importante traguardo, riduzione del 50% sul prezzo del biglietto; eliminazione del secondo settore alla Unipol Arena, con riduzione della capienza del palazzo a 5800 posti. Per contro si aspetta una grande risposta con tribune e gradinate piene ….e un po’ di liquidità in cassa.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here