BOLOGNA – L’archeologia in Italia: la sfida con la realtà

0
310

archex

Ricerca, tutela, valorizzazione, gestione.
Esigenze della tutela e sviluppo del territorio

Martedì 1 Dicembre 2015, ore 9.30-17

BOLOGNA, Aula Prodi  –  Piazza San Giovanni in Monte, 2

 

Il Convegno “L’archeologia in Italia: la sfida con la realtà” vuole mettere a confronto professionalità provenienti dai settori più diversi, accomunati da un rapporto quotidiano con l’archeologia. Docenti universitari, archeologi della Soprintendenza, rappresentanti di Enti locali e associazioni di professionisti si ritrovano per discutere su un tema complesso e quanto mai attuale: ricerca, tutela e valorizzazione, pur essendo attività distinte, non fanno forse parte di un unico e articolato processo che ha come obiettivo finale la gestione e fruizione del patrimonio culturale?

arche2x

Si cercherà di affrontare l’argomento -su cui le recenti novità normative incidono in modo significativo- con riflessioni sia pratiche che culturali, dando voce a quanti si trovano a “sfidare continuamente la realtà” in cui operano, sempre più chiamati a rendere compatibili le esigenze della tutela e della conservazione con la trasformazione e lo sviluppo del territorio. Il convegno fornirà anche l’occasione per presentare Le linee guida per l’elaborazione della Carta delle potenzialità archeologiche del territorio, elaborate dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna.

Il Convegno, che si svolge il 1 Dicembre prossimo nell’Aula Prodi del Complesso di San Giovanni in Monte a Bologna, è organizzato dal Dipartimento di Storie Cultura e Civiltà, Sezione di Archeologia dell’Università di Bologna, in collaborazione con Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna, Rivista Aedon e Regione Emilia-Romagna, e con il contributo di: Fondazione dal Monte di Bologna e Ravenna, CNA Confederazione Nazionale Artigianato e Piccola e Media Impresa, e Rivista Aedon.

arche3x

Ore 9.30   Registrazione partecipanti

Ore 10.00 Saluti istituzionali e apertura Convegno

Le linee guida per l’elaborazione della Carta delle potenzialità archeologiche del territorio

Presentazione dell’Ass. R. Donini (Regione Emilia-Romagna)

Ore 10.20 La pianificazione territoriale e la conservazione programmata del

patrimonio archeologico

R. Gabrielli (Regione Emilia-Romagna)

Nuove strategie di integrazione tra tutela archeologica e pianificazione territoriale

D. Locatelli (Soprintendenza Archeologia Emilia-Romagna)

Il quadro generale

Presiede L. Malnati (Soprintendente Archeologo Emilia-Romagna)

Ore 11.00  Profili istituzionali e riforme amministrative

M. Cammelli (Direttore Rivista Aedon)

L. Casini (Università “La Sapienza” di Roma)

Ore 11.30  Archeologia, architettura e restauro: problemi di conservazione e presentazione

G. Carbonara (Università “La Sapienza” di Roma)

Ore 11.50  L’archeologia tra ricerca, formazione e tutela

G. Sassatelli (Università di Bologna)

Ore 12.10  Musei archeologici e territorio: conservazione e valorizzazione

A. Pontrandolfo (Università di Salerno)

Ore 12.30  Archeologia e specializzazioni: il caso della preistoria

M. Bernabò Brea (Soprintendenza Archeologia Emilia-Romagna)

A. Cardarelli (Università “La Sapienza” di Roma)

Archeologia e territorio

Presiede F. Ghedini (Università di Padova)

Ore 14.00 La pianificazione territoriale: archeologia preventiva sul territorio e

nelle città

S. Gelichi (Università “Ca’ Foscari” di Venezia)

L. Malnati (Soprintendente Archeologo Emilia-Romagna)

Ore 14.30 Dibattito

C. Ambrosini (Comune di Forlì – Servizio Cultura Musei Turismo e Politiche Giovanili)

S. Barrano (ANA – Associazione Nazionale Archeologi)

S. Bianchi (ANCPL-Legacoop)

C. Calastri (Archeoimprese)

A. Camilli (Assotecnici)

V. Di Stefano (CIA – Confederazione Italiana Archeologi)

F. Frandi (Italferr)

P. Giovetti (Comune di Bologna – Museo Civico Archeologico)

G. Rivaroli (CNA – Confederazione Nazionale Artigianato e Piccola e Media Impresa)

G. Semeraro (Consulta Universitaria per l’ Archeologia del Mondo Classico)

A. Zucchini (IBC – Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali dell’Emilia-Romagna)

Il Convegno “L’archeologia in Italia: la sfida con la realtà” vuole mettere a confronto professionalità provenienti dai settori più diversi, accomunati da un rapporto quotidiano con l’archeologia. Docenti universitari, archeologi della Soprintendenza, rappresentanti di Enti locali e associazioni di professionisti si ritrovano per discutere su un tema complesso e quanto mai attuale: ricerca, tutela e valorizzazione, pur essendo attività distinte, non fanno forse parte di un unico e articolato processo che ha come obiettivo finale la gestione e fruizione del patrimonio culturale?

Si cercherà di affrontare l’argomento -su cui le recenti novità normative incidono in modo significativo- con riflessioni sia pratiche che culturali, dando voce a quanti si trovano a “sfidare continuamente la realtà” in cui operano, sempre più chiamati a rendere compatibili le esigenze della tutela e della conservazione con la trasformazione e lo sviluppo del territorio. Il convegno fornirà anche l’occasione per presentare Le linee guida per l’elaborazione della Carta delle potenzialità archeologiche del territorio, elaborate dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna.

Il Convegno, che si svolge il 1 Dicembre prossimo nell’Aula Prodi del Complesso di San Giovanni in Monte a Bologna, è organizzato dal Dipartimento di Storie Cultura e Civiltà, Sezione di Archeologia dell’Università di Bologna, in collaborazione con Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna, Rivista Aedon e Regione Emilia-Romagna, e con il contributo di: Fondazione dal Monte di Bologna e Ravenna, CNA Confederazione Nazionale Artigianato e Piccola e Media Impresa, e Rivista Aedon.

Ore 9.30   Registrazione partecipanti

Ore 10.00 Saluti istituzionali e apertura Convegno

Le linee guida per l’elaborazione della Carta delle potenzialità archeologiche del territorio

Presentazione dell’Ass. R. Donini (Regione Emilia-Romagna)

Ore 10.20 La pianificazione territoriale e la conservazione programmata del

patrimonio archeologico

R. Gabrielli (Regione Emilia-Romagna)

Nuove strategie di integrazione tra tutela archeologica e pianificazione territoriale

D. Locatelli (Soprintendenza Archeologia Emilia-Romagna)

Il quadro generale

Presiede L. Malnati (Soprintendente Archeologo Emilia-Romagna)

Ore 11.00  Profili istituzionali e riforme amministrative

M. Cammelli (Direttore Rivista Aedon)

L. Casini (Università “La Sapienza” di Roma)

Ore 11.30  Archeologia, architettura e restauro: problemi di conservazione e presentazione

G. Carbonara (Università “La Sapienza” di Roma)

Ore 11.50  L’archeologia tra ricerca, formazione e tutela

G. Sassatelli (Università di Bologna)

Ore 12.10  Musei archeologici e territorio: conservazione e valorizzazione

A. Pontrandolfo (Università di Salerno)

Ore 12.30  Archeologia e specializzazioni: il caso della preistoria

M. Bernabò Brea (Soprintendenza Archeologia Emilia-Romagna)

A. Cardarelli (Università “La Sapienza” di Roma)

Archeologia e territorio

Presiede F. Ghedini (Università di Padova)

Ore 14.00 La pianificazione territoriale: archeologia preventiva sul territorio e

nelle città

S. Gelichi (Università “Ca’ Foscari” di Venezia)

L. Malnati (Soprintendente Archeologo Emilia-Romagna)

Ore 14.30 Dibattito

C. Ambrosini (Comune di Forlì – Servizio Cultura Musei Turismo e Politiche Giovanili)

S. Barrano (ANA – Associazione Nazionale Archeologi)

S. Bianchi (ANCPL-Legacoop)

C. Calastri (Archeoimprese)

A. Camilli (Assotecnici)

V. Di Stefano (CIA – Confederazione Italiana Archeologi)

F. Frandi (Italferr)

P. Giovetti (Comune di Bologna – Museo Civico Archeologico)

G. Rivaroli (CNA – Confederazione Nazionale Artigianato e Piccola e Media Impresa)

G. Semeraro (Consulta Universitaria per l’ Archeologia del Mondo Classico)

A. Zucchini (IBC – Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali dell’Emilia-Romagna)

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here