ALTO RENO TERME – Scutigliani (AD Metalcastello):”La scuola ha ruolo decisivo, noi daremo importante contributo”

1
502

scutigliani

Nella foto: Stefano Scutigliani, Amministratore Delegato Metalcastello

 

il rapporto tra Scuola e Aziende sarà sempre più determinante nel futuro

di Mario Becca

 

La bella giornata organizzata domenica scorsa per ricordare Orlando Masini ha lasciato una profonda eco nei partecipanti. La sinergia tra Scuola e Aziende è stata al centro degli interventi e considerata determinante da tutti gli Imprenditori presenti. Tra questi il dott. Stefano Scutigliani, A.D. Metalcastello, al quale abbiamo chiesto alcune impressiioni.

– L’evento organizzato per ricordare Orlando Masini ha coinvolto le imprese del territorio e la scuola. Quali sono le sue considerazioni in merito a questo tipo di attività?

– Innanzitutto devo congratularmi con chi ha così ben organizzato l’evento tra cui l’Istituto di Istruzione Superiore “Maria Montessori-Leonardo da Vinci” di Porretta Terma, SIL.MAC e Palmieri ma anche altri sponsor che hanno partecipato all’evento come CNA, Lions, Marconi Institute for Creativity, Formart, BCC e, ovviamente, Metalcastello. Il macchinario donato alla scuola per commemorare Orlando Masini  è un segno evidente di quest’attaccamento al territorio che fa onore al donatore (Palmieri) e sono sicuro farà da apripista ad altre donazioni. Metalcastello è sempre stata favorevole ad una stretta collaborazione tra scuola e imprese e ritengo che giornate come quella di domenica scorsa servano per rinsaldare questo rapporto. Fornire indirizzi e conoscenze alle scuole, per formare giovani più preparati sul territorio, è una attività che gioca un ruolo strategico per gli studenti che domani entreranno nel mondo del lavoro. Penso anche che assumere un ruolo all’interno delle istituzioni scolastiche possa servire per dare il proprio contributo in termini di idee. Dedicare tempo alla scuola e alla formazione dei giovani è anche un modo utile e concreto di interpretare la responsabilità sociale dell’impresa.

Per questi motivi Metalcastello è da sempre impegnata nello sviluppo del territorio in cui opera investendo nel futuro dei giovani, sia attraverso l’assegnazione di borse di studio a favore degli allievi che frequentano l’Istituto Comprensivo di Porretta Terme, sia facendo parte del Comitato Tecnico Scientifico dell’Istituto Tecnico “Maria Montessori – Leonardo da Vinci”. Sulla scia dell’evento di Domenica stiamo anche noi valutando le modalità di una ulteriore donazione di un macchinario da farsi nel prossimo futuro.

 

– Quali sono i punti che gli studenti e la scuola dovrebbero approfondire per preparare al meglio i giovani al mondo del lavoro?

– Per vincere la sfida globale che i mercati ci sottopongono quotidianamente è necessario essere i migliori sotto il profilo tecnico/scientifico, linguistico, qualitativo e professionale. Gli studenti devono soprattutto conoscere la lingua inglese ed essere informatizzati. Per la loro preparazione la scuola gioca un ruolo decisivo e noi vogliamo offrire il nostro contributo, affinché sia sempre più all’avanguardia e rivolta al futuro. Se nel territorio in cui operiamo riusciremo a formare tecnici altamente specializzati, siamo convinti che riusciremo ad essere competitivi in casa nostra, senza fare ricorso alla delocalizzazione. In questo modo riusciremo a battere la concorrenza globale e creare nuove opportunità di lavoro.

 

– Dunque Metalcastello è fortemente integrata nel territorio in cui opera. Come sono i rapporti con le istituzioni locali?

– Il compito delle istituzioni è quello di gestire il territorio in maniera virtuosa e renderlo sempre più attrattivo per gli investimenti. Metalcastello dialoga da sempre con le istituzioni, mantenendo la propria autonomia decisionale e la propria neutralità nei confronti delle amministrazioni.

Ritengo che le imprese abbiano una responsabilità sociale nei confronti del territorio nel quale operano e per le istituzioni le imprese devono rappresentare un’opportunità. Una buona amministrazione ne comprende la valenza e attiva un canale diretto di comunicazione per dialogare con le realtà imprenditoriali del territorio e trarne beneficio a favore della comunità intera. 

SHARE

Un commento

  1. Chi ben incomincia è a metà dell’opera ! A titolo personale, con un concetto molto teutonico del mondo tecnico, sarei della opinione che gli studenti delle scuole di indirizzo tecnico debbano passare un po’ di ore settimanali dentro ad aziende in produzione . La scuola, per quanto valida, manca di quell’approccio al mercato, alle metodiche esecutive e produttive che solo il mondo del lavoro può fornire . Sarei oltremodo lieto che si riuscissero a formulare dei calendari al fine di ottenere ciò che ho detto . Sperando che il mondo burocratico non si scateni a dare esibizione del peggio di sé stesso .

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here