SAVIGNO: La tigella batte la piadina al “Processo al Prosciutto”

1
1000

savigno4x

L’interessante e coinvolgente “processo” proseguirà su altre piazze

 

 

Contro ogni pronostico di pareggio, alla fine per un solo punto ha vinto la tigella. La disfida fra i due pani più tradizionali di sempre, tigella montanara e piadina romagnola è andata in scena domenica 8 maggio a Savigno. Il contesto è stato il “Processo al prosciutto”, che alla sua prima edizione ha riempito la piazza di Savigno.

Per la prima volta il Prosciutto al Sale Dolce, il Dolce Maggiore, prodotto a pochi passi da Savigno dal Prosciuttificio Antica Pieve si sposa. Per farlo ha scelto due dei prodotti tipici forse più buoni di tutti i tempi, si tratta della Tigella montanara, “pane” della tradizione emiliana e della Piadina Romagnola con cui da sempre in Romagna si abbina qualunque companatico.

savigno1x

Il matrimonio migliore è stato quello con la tigella. A deciderlo è stata una giuria altamente qualificata, presieduta dal giornalista del Resto del Carlino, Gabriele Mignardi e composta dalla giornalista della Premiata Salumeria italiana, Gaia Borghi, dal ristoratore titolare dello stellato Amerigo, Alberto Bettini, dal salumiere Luciano Mazzini e dal primo cittadino di Savigno, Daniele Ruscigno. E’ stato proprio il voto del sindaco a decretare la vittoria della tigella.

A niente è valso l’appello al voto dei piadinari romagnoli, arrivati da Cervia per dare battaglia alle tigellare di Savigno. Sul palcoscenico due squadre, quella dei piadinari, capitanata da Alez e quella delle tigellare, con alla guida Anna Maria e Maria Pia. Due gli avvocati accusatori. Al Presidente del Parco della Salina di Cervia, Giuseppe Pomicetti è toccato il compito di difendere la piadina e accusare la tigella, mentre al ristoratore Adolfo Fioretti è stato affidato il compito di difendere la tigella.

savigno2x

Alla fine è stata proprio quest’ultima a vincere. E’ lei la miglior sposa del prosciutto, scelto e abilmente disossato dal salumiere Guido Mongiorgi, che poi lo ha affettato in diretta. .

Ora il Processo al Prosciutto dà appuntamento a Cervia, a settembre, per la seconda edizione e per consentire alla piadina di avere una chance di rivincita. Questa l’intenzione degli ideatori del Processo al prosciutto, Giorgio Mongiorgi, la Proloco di Savigno e la giornalista e scrittrice, Letizia Magnani, che ha condotto il processo e questa singolar tenzone del gusto. A Savigno l’appuntamento sarà invece il prossimo anno.

savigno3bisx

 

SHARE

Un commento

  1. Queste sono le battaglie da preferire . Una osservazione, dove c’è lui e lei c’è sempre “l’amico” . In questo caso il VINO ! Le prossime volte vediamo di trasformare il duetto in un trio, per chi piace, ovviamente .

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here