CASALECCHIO: “Politicamente scorretto e avviso pubblico” insieme per la cultura della legalità

0
524

polit-scorr2


Torna la rassegna di impegno civile coordinata da Carlo Lucarelli che per la sua  XII edizione ospita la Festa Nazionale di Avviso Pubblico.

 In programma 20 appuntamenti: dibattiti, spettacoli e proiezioni.

 A Casalecchio di Reno (Bologna) dal 22 al 27 novembre.
Diretta web su www.politicamentescorretto.org e sui social di
#ps2016

 

 Amministratori in prima linea contro le mafie, la gestione dei beni confiscati, il giornalismo d’inchiesta, il ricordo del forte impegno civile di Pina Maisano Grassi, la figura di Giancarlo Siani e i giovani:  da quelli protagonisti attivi di ponti di legalità a quelli vittime del contesto criminale in cui nascono e crescono. Sono questi i temi al centro della XII edizione di Politicamente Scorretto, il progetto culturale ideato dall’Istituzione Casalecchio delle Culture, e della Festa Nazionale di Avviso Pubblico, l’Associazione che riunisce Enti Locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie.

L’appuntamento con la XII edizione di Politicamente Scorretto che conta sul sostegno della Regione Emilia-Romagna e sulla partnership con Libera, è dal 22 al 27 novembre a Casalecchio di Reno (Bologna). Il clou sarà nel week end di sabato 26 e domenica 27 in coincidenza con la Festa Nazionale di Avviso Pubblico che celebra quest’anno il ventennale dell’Associazione.

Tra gli ospiti il procuratore Nicola Gratteri, il Presidente del parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci che ha appena ricevuto l’Onorificenza al Merito dal Presidente della Repubblica, il cantautore Eugenio Finardi e il giornalista Michele Santoro in video.

Politicamente Scorretto e Avviso Pubblico, da sempre uniti nella promozione della cultura della legalità, propongono dunque un ricco cartellone di incontri, dibattiti ed eventi per offrire chiavi di lettura che attraverso i linguaggi della letteratura, della musica e del giornalismo permettano di leggere i fatti e di interpretare la realtà sotto lo sguardo vigile di Carlo Lucarelli, anche quest’anno al fianco dell’istituzione Casalecchio delle Culture nell’organizzazione della rassegna e impegnato in due dialoghi di #ps2016.

Venerdì 25 novembre al Teatro Comunale Laura Betti in occasione dello spettacolo “Eugenio Finardi racconta 40 anni di musica ribelle” (ore 21) Carlo Lucarelli dialogherà col cantautore milanese domandandosi chi siano i “ribelli” nella società di oggi. (Info e prevendite www.teatrocasalecchio.it). Il giorno seguente, sabato 26 novembre (Casa della Conoscenza ore 11,30) dialogherà invece con Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro in occasione dell’uscita del suo libro “Padrini e Padroni” (Mondadori, ottobre 2016) di cui è coautore insieme a Antonio Nicaso.

Altro appuntamento clou è “Musicalmente Scorretto” un focus su musica e criminalità a partire dal docu-film “Robinù” di Michele Santoro sulle baby gang a Napoli in uscita il 6 e il 7 dicembre in 300 cinema dislocati in tutta Italia. Ne discuteranno Maddalena Oliva e Micaela Farrocco della Redazione Servizio Pubblico e coautrici di Robinu’, la Bandog Crew (Salvatore,Valentino,  Luca “Saz Mc”) e lo scrittore Alessandro Gallo. Coordinerà il critico musicale Pierfrancesco Pacoda. L’incontro che si terrà sabato 26 novembre alle ore 21 alla Casa della Conoscenza sarà introdotto da Mauro “Boris” Borella con un contributo video di Michele Santoro e sarà intervallato dalla proiezione in anteprima di alcuni video inediti tratti da “Robinù” e da una performance live della Bandog Crew e da contributi audiovisivi del cantante neomelodico Antony e di Lele Marchitelli, compositore e autore della colonna sonora di Robinù e della Grande Bellezza.

Tra gli eventi che rientrano nella Festa Nazionale di Avviso Pubblico si segnala sabato 26 novembre (Casa della Conoscenza ore 15,30) l’incontro “Amministratori Sotto Tiro” a cui parteciperanno alcuni sindaci minacciati e intimiditi dalla criminalità organizzata e alcuni amministratori provenienti da tutte le parti d’Italia che presenteranno alcune buone prassi amministrative realizzate nei singoli territori.

 

A seguire la presentazione del libro “I tragediatori. La fine dell’antimafia e il crollo dei suoi miti” (Rubbettino 2016) con l’autore Francesco Forgione e con Isaia Sales, docente universitario ed editorialista, Piergiorgio Morosini, magistrato e componente del Consiglio superiore della magistratura, Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico. Coordina Giovanni Tizian, giornalista del settimanale L’Espresso.

Domenica 27 novembre (Casa della Conoscenza, ore 10,30) sarà la volta dell’incontro “Una buona amministrazione per i beni confiscati” sempre all’interno della Festa Nazionale di Avviso Pubblico. Obiettivo del dibattito far conoscere progetti esemplari avviati da alcune amministrazioni locali sia del Nord che del Sud Italia e il progetto ICARO, cui ha partecipato anche Avviso Pubblico. Tra gli ospiti Giuseppe Antoci, Presidente del Parco dei Nebrodi, che il 12 novembre ha ricevuto l’Onorificenza al Merito dal Presidente della Repubblica. Coordina Paolo Biondani, giornalista del settimanale L’Espresso.
A seguire sempre alla Casa della Conoscenza chiuderà la rassegna e la Festa di Avviso Pubblico uno speciale appuntamento dedicato a Pina Maisano Grassi, madrina della rassegna fin dalle prime edizioni e cittadina onoraria di Casalecchio di Reno, una donna coraggiosa che in vita ha lottato per affermare i valori di giustizia,  solidarietà e legalità.

Com’è tradizione di Politicamente Scorretto anche quest’anno la rassegna propone un’iniziativa speciale. Da mercoledì 23 a domenica 27 novembre presso i luoghi di #ps2016 sarà presente la Mehari di Giancarlo Siani, l’auto dove il giovane giornalista fu brutalmente assassinato nel 1985. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Il viaggio legale. La Mehari di Giancarlo Siani” ed è in collaborazione con l’Associazione Caracò. Collegata a questa iniziativa giovedì 24 novembre si terrà il dibattito dal titoloInformazione sotto tiro” per fare il punto sul giornalismo d’inchiesta con chi dalla Campania alla Calabria, dalla Sicilia all’Emilia-Romagna denuncia le mafie e le sue ramificazioni. Interverranno i giornalisti Arnaldo Capezzuto de Il Fatto Quotidiano, Graziella Proto di Casablanca, Arcangelo Badolati della Gazzetta del Sud ed Elia Minari di Cortocircuito. Presente anche l’Assessore regionale per la Legalità dell’Emilia-Romagna Massimo Mezzetti. Coordina il direttore di Radio Bruno Pielruigi Senatore.

Al centro di questa XII edizione ci sono i giovani: dagli studenti del territorio impegnati in iniziative di legalità agli adolescenti vittime del contesto criminale. In occasione della Giornata mondiale dei Diritti all’Infanzia Politicamente Scorretto in collaborazione con Trame Festival propone mercoledì 23 novembre due appuntamenti proprio sul tema dei minori nati e cresciuti nelle famiglie criminali calabresi: al mattino un evento per le scuole, al pomeriggio un dibattito aperto al pubblico (Casa della Conoscenza, ore 17). Interverranno la giornalista Angela Iantosca autrice di “Bambini a metà. I figli della ‘ndrangheta”, il Presidente della Fondazione Trame Armando Caputo e il Presidente del Tribunale dei minori di Bologna Giuseppe Spadaro. Coordina la giornalista Ilaria Venturi.

Per quanto riguarda l’impegno giovanile sul fronte della legalità tra i tanti appuntamenti in programma se ne segnalano due che vedono gli studenti del territorio protagonisti attivi di progetti che gettano ponti di legalità tra il Nord e il Sud. Mercoledì 23 novembre gli studenti del Collettivo di LIBERA “Nino Polifroni” del Liceo L. da Vinci di Casalecchio di Reno racconteranno, anche con un video, la loro esperienza di viaggio in Calabria dove hanno partecipato alle iniziative organizzate in ricordo di Antonino Polifroni nel ventennale della sua uccisione a opera della ‘ndrangheta.  Poi sabato 26 novembre sempre i ragazzi del Collettivo di LIBERA “Nino Polifroni” insieme ai loro compagni del progetto di pedagogia civile dell’ITCS Salvemini intervisteranno Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica di Catanzaro e Roberto Montà, Presidente Avviso Pubblico. Coordinerà l’assessore Fabio Abagnato.

Completano il programma altre iniziative tra cui il tradizionale appuntamento de “Il primo piatto della legalità” a cura di Melamangio ed Elior.

Il programma dettagliato è online su www.politicamentescorretto.org da cui, grazie alla collaborazione di Cineca, sarà possibile accedere alle dirette web.

A  Alessandra Mariotti Uff stampa  Politicamente Scorretto
3479131356      staffcomunicazione@politicamentescorretto.org
Giulia Migneco  Uff Stampa Avviso Pubblico
335-7305980
stampa@avvisopubblico.it

Politicamente Scorretto: per comprendere i tempi e i luoghi in cui viviamo

lucarelli

La dichiarazione di Carlo Lucarelli

 

Anche quest’anno siamo qui con Politicamente Scorretto a parlare di tante cose che ci danno fastidio e non ci piacciono, come corruzione, intolleranza, sfruttamento, ingiustizia, violenza, e di una in particolare che le riassume tutte, anche se non da sola: mafia.

O meglio mafie, sia al sud che al nord, naturalmente, mafie d’Italia, come ormai abbiamo imparato bene a capire anche da queste parti.

Se ne parliamo ancora dopo tanti anni, come abbiamo già detto altre volte, significa che ce le abbiamo ancora addosso, tutte quelle cose, e anche le mafie, e se dobbiamo farlo sempre con attualità ed urgenza significa che ce le abbiamo addosso col fiato sul collo, ancora e sempre, abbiamo già detto anche questo.

Però, se lo facciamo ancora così come lo abbiamo sempre fatto qui a Politicamente Scorretto, con tanta gente che viene a parlare e tanta che ascolta, e con quella forza e quella passione, e non solo, portando anche esempi concreti di successi e passi avanti, di armi che abbiamo potuto sperimentare e schierare contro quelle cose giuste, allora significa anche che la lotta continua, e se continua così alla fine la vinciamo noi.

E’ così, con questa convinzione, che alla fine io esco dalle giornate di Politicamente Scorretto.

Vinciamo noi.

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here