Valsamoggia proroga la TARI al 2021

0
220

 

Nella seduta di ieri che si è svolta poche ore prima del Consiglio Comunale, la Giunta di Valsamoggia, in considerazione delle difficoltà legate al periodo di pandemia che stiamo vivendo, ha deciso che sarà possibile pagare la TARI entro 1° marzo 2021. Famiglie e imprese potranno quindi andare oltre la naturale scadenza del 2 dicembre e saldare la seconda rata 2020 entro il 1° marzo 2021 senza incorrere in sanzioni.

“In questo momento di incertezza per molte famiglie e imprese – commenta il Sindaco Daniele Ruscigno – è importante fare tutto ciò che è possibile per consentire di superare la fase più critica dell’emergenza sanitaria. Molte famiglie e imprese stanno facendo i conti con un periodo mai affrontato prima e tutti devono essere messi in condizione di superare la transizione verso la ripresa. Questo provvedimento però – aggiunge il primo cittadino – è anche una prova di responsabilità e solidarietà collettiva perché l’amministrazione dovrà ovviamente pagare regolarmente il gestore per i servizi erogati. Sarebbe quindi importante che la possibilità di proroga venisse utilizzata soltanto da chi ne ha davvero bisogno. In questo modo chi non è stato colpito dalla crisi economica contribuirebbe a sostenere la propria comunità”.

Come pagare la TARI:

– I cittadini che avranno attivato “IO, l’app dei servizi pubblici” riceveranno sullo smartphone il messaggio con l’avviso di pagamento e potranno pagare in pochi clic.

– Chi non ha ancora scaricato l’APP IO invece potrà, tramite l’avviso PagoPa, scegliere il metodo di pagamento più comodo tra le diverse possibilità previste dal sistema (online con carta di credito, home banking – CBILL, presso gli Uffici postali, la rete dei tabaccai, ecc.)

Intanto, in un’ottica di digitalizzazione della PA sempre più al servizio del cittadino, è già possibile chiedere, attraverso il sito del Comune, che la TARI 2021 sia addebitati in automatico sul conto corrente e anche che tutte le comunicazioni sulla TARI vengano inviate via mail, evitando errori e ritardi nella ricezione dell’avviso cartaceo.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here