EMIL BANCA: “Un’Ora d’Aria” per le feste

Tutti i lunedì dal 14 dicembre al 4 gennaio dalle 19 alle 20 su YouTube gli spettacoli organizzati da Emil Banca

0
317

Malandrino e Veronica – foto ivid

L’arte, la musica e la comicità per respirare un po’ di libertà e stare il più vicino possibile.

Emil Banca ha ideato – per soci, clienti e amici – un modo diverso di stare insieme durante le Festività, trascorrendo un’ora lieve in compagnia di artisti e musicisti, i cui palcoscenici purtroppo hanno spento le luci da mesi.
Si chiama L’ORA D’ARIA il ciclo di aperitivi spettacolo che andranno in scena tutti i lunedì dal 14 dicembre al 4 gennaio, dalle 19 alle 20, sul canale YouTube di Emil Banca.
IL PROGRAMMA
Lunedì 14 dicembre ore 19-20: Aperitivo spettacolo con Malandrino e Veronica
Lunedì 21 dicembre ore 19-20: Aperitivo musicale con Fio Zanotti & Friends
Lunedì 28 dicembre ore 19-20: Aperitivo attoriale con Giorgio Comaschi
Lunedì 4 gennaio ore 19-20: Aperitivo tra musica e parole con Franz Campi
Giorgio Comaschi – foto webbol
Gli artisti coinvolti ci regaleranno un’ora del loro talento – un’ora d’aria – coinvolgendoci in allegria tra canzoni, musica, performance e sorrisi, mentre noi a casa con la famiglia brinderemo insieme a loro ad un momento di spensieratezza. Ognuna delle quattro puntate dell’Ora d’Aria sarà presentata da due collaboratori della banca che introdurranno l’artista della serata, scambiandoci qualche chiacchiera durante l’intervento artistico-musicale e facendo così “gli onori di casa”.
Per partecipare basterà collegarsi dalle ore 19 al canale YouTube emilbanca bcco alla pagina Facebook Emil Banca Credito Cooperativo, senza nessuna registrazione o iscrizione.

 

Daniele Ravaglia

Per una Banca di Credito Cooperativo il Natale è sempre stato un’occasione di incontro con i soci – ha spiegato Daniele Ravaglia, direttore generale Emil Banca – In questo periodo, solitamente organizziamo decine di cene e spettacoli dedicati alla nostra base sociale che ogni anno coinvolgono diverse migliaia di persone. Naturalmente, l’attuale situazione non ci permette questo tipo di attività e così, in attesa di poter tornare alla normalità, abbiamo pensato a qualcosa di diverso, cercando di valorizzare l’attività di bravissimi artisti bolognesi che in questo momento non possono lavorare”.
SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here