LE NOSTRE RECENSIONI: “Notizie dal mondo “

0
140

Da “News of the World”

 

1870.

Il capitano Jefferson Kyle Kidd percorre il sud degli Stati Uniti, fermandosi di villaggio in villaggio, leggendo agli abitanti le notizie più curiose, divertenti e interessanti dei dintorni o anche di grandi città lontane.

Notizie che appassionano chi, stanco dal duro lavoro nelle proprie terre, è disposto a pagare per distrarsi e dimenticare i problemi e tutti i pesanti sacrifici, volti a ricostruire una Nazione devastata dalla guerra di Secessione.

Stanco degli anni trascorsi nel sangue e sul campo di battaglia, anche il capitano Kidd è deluso e amareggiato per il fatto di aver combattuto dalla parte sbagliata e tormentato da demoni interiori che non gli consentono di far ritorno a casa.

Durante il suo percorso, l’ex ufficiale si imbatterà in Johanna, bambina di origine tedesca, rapita dagli indiani Kiowa, che sterminarono la sua famiglia sei anni prima.

Dopo aver perso anche i propri affetti pellerossa, Johanna è completamente sola e troverà nel capitano Kidd l’unica anima buona, disposta ad accompagnarla dagli unici parenti che le sono rimasti, nel lungo viaggio verso Castroville.

Divisi da reciproca diffidenza iniziale, i due avranno modo di conoscersi, miglio dopo miglio, instaurando un profondo legame e imparando l’uno dall’altro, affrontando pericoli lungo il cammino lungo e difficile, ma anche portando una scintilla di speranza nel mare di ottusità e razzismo che ancora imperversa nelle terre e nelle anime frustate da cicatrici che sembrano impossibili da rimarginare ed un passato che anche Kidd stesso vorrebbe dimenticare ad ogni costo.

 

Allora… NOTIZIE DAL MONDO è sicuramente uno dei più bei film che abbia avuto il piacere di vedere da un po’ di tempo a questa parte.

Non si tratta solo di un western. NOTIZIE DAL MONDO è la rappresentazione di un passato americano appena trascorso ed i riferimenti alla scellerata amministrazione Trump sono tanti e ben evidenti.

Un passato che ha segnato e diviso un paese enorme, facendolo affogare nell’odio e nell’incomprensione, ma forse è un paese che vuole imparare dai propri errori e ricominciare, seppur con grande fatica.

News of the World

Tom Hanks, come sempre magistrale in ogni ruolo che ricopre, qui rifugge dalla violenza perché l’ha vissuta a lungo ed è stato costretto a praticarla sul campo di battaglia, capendo infine quanto sia assurda e devastante.

Raccontando il mondo e la lenta rinascita, attraverso le notizie da lui lette, il capitano Kidd riesce a suscitare non solo il sorriso, ma a diffondere quel senso di libertà e di scelta che è stato negato fino a quel momento e che può abbattere le barriere dell’odio e tornare ad unire gli uomini, indipendentemente dalla loro uniforme o dal colore della pelle.

Non sarà facile, certo… e Johanna è il tassello che manca all’anziano ufficiale per completare il proprio viaggio interiore, aiutandolo ad affrontare e sconfiggere ciò che lo affligge da troppo tempo, in modo da tornare a provare il significato di famiglia.

 

Paul Greengrass, regista attento e sensibile che ho amato sin dal tragico quanto bellissimo United 93, realizza una storia perfetta sotto ogni punto di vista, a mio modesto parere.

Basterebbero gli splendidi paesaggi (con una profondità di campo pazzesca!) e la fotografia nitida e brillante, che sfrutta colori intensi e caldi, curata da Dariusz Wolski, per erigere NOTIZIE DAL MONDO ad un livello qualitativo di molto superiore a tante altre pellicole del genere.

Poi c’è la colonna sonora di James Newton Howard che aggiunge parecchi punti in più, le scene d’azione (poche ma ottime!) che alzano il ritmo della storia al momento giusto e svelano sfumature in più del personaggio di Hanks… ma la vera sorpresa è la piccola Helena Zengel, nel ruolo di Johanna.

La giovanissima attrice regala allo spettatore il ritratto toccante e intenso di una bambina strappata più volte alla propria famiglia ed all’amore, ormai diffidente e disillusa forse più del capitano Kidd, ma ancora propensa a credere e sperare nel futuro, senza però dimenticare il passato ed anzi elaborando il lutto e il dolore per poter andare avanti.

Abbandonando gli aspetti tecnici e artistici di questa pellicola, per concentrarmi sulle emozioni che ho provato durante la visione, NOTIZIE DAL MONDO mi ha commosso tanto e mi ha donato un sacco di spunti di riflessione su argomenti dei quali raramente ormai capita di parlare: pace, serenità e voglia di ricominciare.

NOTIZIE DAL MONDO può essere considerato in molti modi: un road movie dalle tappe singole apparentemente slegate tra loro, che tuttavia assumono un significato essenziale nel bellissimo finale. Oppure, può essere considerata una storia di formazione, certo.

NOTIZIE DAL MONDO è tutto questo e tante altre cose insieme ed Hanks è forse l’attore più adatto per condurci attraverso questo lungo viaggio, rassicurandoci e rammentando come la violenza non sia mai la soluzione e come sia possibile fuggire da essa, con la conoscenza e la comprensione dei propri errori.

Imparando dal tragico passato personale per costruire le radici della rinascita e guarire, piano piano, le cicatrici del corpo e della mente, affrontando la vita giorno dopo giorno.

 

Greengrass, attraverso il passato, racconta anche il nostro presente e lo fa con talento e poesia, così come il cinema, ancora una volta, insegna e dimostra di essere enorme e potente, attraverso i suoi protagonisti.

Da non perdere e credo che recupererò quanto prima il romanzo di Paulette Jiles, da cui il film è tratto.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here