OZZANO: Dalla stazione ferroviaria parte il nuovo servizio Citybus

0
192

La Stazione ferroviaria di Ozzano è ora collegata con il resto del territorio. Da lunedì 13 settembre è partito infatti un innovativo servizio di trasporto pubblico locale su gomma che collega la Stazione SFM con il Capoluogo, la frazione di Ponte Rizzoli, le diverse zone industriali (Primo Maggio, Quaderna, Ponte Rizzoli) e la sede universitaria di Medicina veterinaria.

Organizzato in due linee Citybus la numero 131 e la numero 132, il servizio è cadenzato in base agli orari delle fermate dei treni del Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM) e sarà attivo dal lunedì al venerdì in una ampia fascia oraria giornaliera (per ora, dalle 6.13 alle 19.35).

Tali caratteristiche ne fanno un servizio strutturato per agevolare e incentivare l’uso del treno negli spostamenti quotidiani in area metropolitana e non solo.
Il nuovo servizio risulta decisamente migliorativo rispetto all’offerta di trasporto pubblico esistente, in particolare per il centro abitato di Ponte Rizzoli: dal lunedì al venerdì il collegamento stazione-capoluogo sarà servito da 13 coppie di corse al giorno e solo il sabato permarrà l’attuale servizio con la linea 132 con 3 coppie di corse. È prevista la sospensione del servizio nel mese di agosto, ma è un progetto modulabile a seconda delle esigenze e del reale utilizzo.

Il progetto di mobilità sostenibile intermodale tra ferro e gomma è del tutto coerente con le azioni promosse dal PUMS metropolitano (Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile) per il raggiungimento degli obiettivi di tutela e miglioramento del clima, della salute, della sicurezza, della vivibilità e dell’accessibilità e attrattività del territorio e delle attività in esso insediate.

Il percorso di progetto di questo nuovo servizio era stato avviato da tempo, con incontri e condivisioni tra il Comune di Ozzano, la Città metropolitana di Bologna, la Regione Emilia-Romagna, le società di trasporti e con l’importante contributo dei principali poli funzionali attrattori di persone e dunque di mobilità presenti nel nostro territorio (azienda IMA e parte sindacale insieme ad altre principali realtà produttive e il Dipartimento di Medicina veterinaria).

La sinergia e il proficuo lavoro, insieme, hanno permesso di definire il nuovo servizio di trasporto pubblico integrato con la stazione SFM per una vasta porzione di territorio e per utenze diversificate (lavoratori, cittadini, studenti).

Dopo la pausa dovuta all’emergenza Covid, il percorso è stato ripreso nella primavera scorsa, arrivando, a giugno 2021, alla definizione puntuale del servizio e la sottoscrizione del Verbale d’intesa tra i diversi soggetti promotori con cui si condividono le finalità del progetto e i reciproci impegni.

La durata sperimentale del progetto è di 2 anni con possibilità di proroga alla scadenza, contando che nel frattempo il servizio possa diventare essenziale e strutturale. Dopo il primo anno di attivazione, verrà svolto il monitoraggio di verifica sul rispetto degli obiettivi e i risultati attesi e si quantificherà il reale utilizzo del nuovo servizio.

Al fine di agevolare l’integrazione tariffaria, ai residenti del Comune di Ozzano e ai pendolari con origine o destinazione Ozzano, con abbonamento ferroviario annuale, l’accordo prevede la gratuità dell’abbonamento annuale del servizio di trasporto pubblico per la zona Ozzano, comprese dunque anche le linee del servizio Citybus.

Il nuovo servizio Citybus è finanziato da Regione Emilia-Romagna, Comune di Ozzano, azienda IMA e altre realtà produttive. L’intesa è sottoscritta da Regione Emilia-Romagna, Città metropolitana di Bologna, Comune di Ozzano dell’Emilia, azienda IMA spa e parte sindacale RSU, Società Reti e Mobilità SRM srl, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, TPB Scarl/Tper spa.

 

Per orari, percorsi e foto dell’inaugurazione visita il sito www.comune.ozzano.bo.it

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here