CASTEL DI CASIO: Si taglia i capelli senza il permesso della mamma, poi chiede scusa anche ai Carabinieri

0
880

Qualche giorno fa, una bambina di sette anni residente nell’Alta Valle del Reno si è tagliata i capelli perché voleva sfoggiare un nuovo look, poi si è sentita in colpa perché lo aveva fatto di nascosto, rischiando di ferirsi con le forbici e soprattutto senza chiedere il permesso ai genitori. La bambina, resasi conto di aver infranto una regola e nonostante il perdono della mamma, ha deciso, di sua iniziativa, di chiedere scusa ai Carabinieri della Stazione di Castel di Casio (BO), forse temendo di averne urtato la suscettibilità e lo ha fatto nella maniera più semplice ed efficace che soltanto i più piccoli sanno fare: con un disegno e poche parole. In particolare ha disegnato un militare in divisa aiutandosi con il web, dove ha visto le divise in dotazione all’Arma e poi ha espresso con termini spontanei i propri sentimenti: “Grazie per quello che fate per noi! Ci proteggete da chi non rispetta le regole”. Quindi ha chiesto alla mamma di farsi accompagnare in caserma per consegnare personalmente la lettera ai Carabinieri. Il gesto ha suscitato la commozione dei militari della Stazione di Castel di Casio che hanno deciso di farle un regalino.

Foto CC Bologna – Il disegno che la bambina ha consegnato ai Carabinieri della Stazione di Castel di Casio (BO).

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here