CASALECCHIO DI RENO (BO): Riqualificazione spazi pubblici tra via Mameli, via Garibaldi e via Cavour 

Dall’11 luglio 2024 modifiche a sosta e circolazione

0
149

 

Cominceranno giovedì 11 luglio 2024 i lavori di riqualificazione degli spazi pubblici compresi tra via Mameli, via Garibaldi e via Cavour, esito di un percorso partecipato e di un concorso di progettazione promosso dal Comune di Casalecchio di Reno, che porteranno anche alla nascita della piazza “Ragazze e Ragazzi del Salvemini 1990”.

Il cantiere comporterà la chiusura parziale delle strade interessate e il restringimento delle stesse in 4 fasi di lavoro che dureranno complessivamente circa 6 mesia partire da luglio:

Fase 1
Chiusura del tratto di via Mameli compreso tra via Cavour e via Bixio; rifacimento segnaletica in via Bixio, nel tratto compreso tra via Bixio e via Mameli.

Fase 2
Chiusura parziale di via Bixio, all’intersezione con via Mameli, e di via Garibaldi, all’intersezione con via Cavour e via Serenari.

Fase 3
Restringimento di via Cavour nel tratto compreso tra via Garibaldi e via Manin.

Fase 4
Restringimento di via Mameli nel tratto compreso tra la via Bixio e via Garibaldi.

I lavori sono affidati dalla società Garibaldi 1000 Srl nell’ambito di una convenzione urbanistica.
Il progetto e la direzione lavori sono di TRACCE Architettura e Ingegneria in RTP con Arch. Gabriele Cavoto, Arch. Sara Malagoli, Ing. Tommaso Grassi, Ing. Carlo Bergonzini. Per. Ind. Daniele Franchini e Per. Ind. Luca Macchiavelli.
Le imprese esecutrici Cires Soc. Coop. e Tecno Group S.r.l.s.

Ulteriori aggiornamenti saranno indicati sul sito e sugli account social del Comune.

Il percorso partecipato
Tra febbraio 2017 e marzo 2019 il Comune di Casalecchio ha sviluppato e concluso un percorso di partecipazione al fine di raccogliere idee, suggestioni e contributi per la rigenerazione dello “spazio pubblico” retrostante l’ex-poliambulatorio di via Garibaldi 17 – dove ora sorgono due nuovi edifici residenziali  coinvolgendo cittadini, amministratori pubblici, le scuole Marconi, il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze e altri stakeholders per individuare gli elementi principali che questo nuovo spazio pubblico doveva cogliere. I 19 progetti partecipanti al concorso di progettazione sono poi passati da una preselezione affidata a una giuria tecnica; la scelta tra i 5 progetti selezionati è stata invece demandata a una giuria popolare con 35 partecipanti tra cittadine e cittadini e rappresentanti di categorie interessate con il compito di verificare la rispondenza delle proposte progettuali agli obiettivi posti dal progetto partecipato.

Il progetto vincitore degli ingegneri Giacomo Rubin e Tommaso Grassi e degli architetti Gabriele Cavoto e Sara Malagoli
Elemento distintivo del progetto di riqualificazione è la “linea”, una sequenza di pali metallici bianchi di altezza variabile che distingue in modo visibile, senza separarle come un confine, la viabilità e gli stalli di sosta lungo via Cavour dalla nuova area che, con la pedonalizzazione di via Mameli e la connessione con l’ingresso delle scuole “G. Marconi”, si propone come nuovo spazio pubblico “interconnesso, aperto e contaminato” in una zona nevralgica della città. La nuova “piazza scolastica” che sarà dedicata ai “Ragazze e Ragazzi del Salvemini 1990” prevede verso sud e verso ovest un prato attrezzato e un’area gioco permeabile, mentre a nord e a est, verso le strade e gli edifici riqualificati, sorgeranno un teatro, con una gradinata sopraelevata che sfrutta l’inclinazione della rampa diretta ai parcheggi sotterranei, e un’area sport, il tutto pensato per garantire una continuità urbanistica con il recente Giardino “Vittime del Covid-19” dall’altro lato di via Garibaldi.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here