PALLAMANO – Bologna United: un gran recupero ottiene solo il pareggio

0
218

PALAZZETTO DI FONDI” (LT) – Bologna riesce nell’impresa di recuperare cinque reti di svantaggio al Fondi ma si rammarica di non aver completato tale rimonta con due punti che avrebbero avvicinato una clamorosa salvezza. A Fondi, i rossoblù, mettono tutta la rabbia possibile in campo, cogliendo un 22-22 che vale, per la prima volta in stagione, il secondo risultato utile consecutivo. Per Fondi un pareggio dal profumo di salvezza.

I tecnici G. Tedesco e Lonardon optano per uno “strating seven” composto da Alessandro Leban fra i pali, Giacomo Savini, Allan Pereira ed Oliver Martini sugli esterni, Sebastiano Garau e Giulio Nardo sulle ali e Giacomo Santolero in pivot.

IL MATCH – La gara, che inizia su ritmi elevati, è caratterizzata da tanti errori in fase di attacco. A sbloccare il punteggio iniziale, al 3′, sono i locali con una conclusione ravvicinata del pivot romagnolo Andrea Dall’Aglio sulla quale Leban non può intervenire. L’equilibrio regna sovrano sino al 9′, con le due squadre sul 3-3, quando Leal e Pola piazzano il break di 2-0 che fissa il punteggio sul momentaneo 5-3. La distanza di 2-3 reti si consolida e Bologna, con Nardo, Garau e Savini opachi nella prima frazione di gioco e qualche conclusione affrettata di Pereira (che tuttavia mette a referto 3 reti nella prima frazione di gioco), chiude il primo tempo sul 9-11 ringraziando il proprio portiere Alessandro Leban (decisivo respingendo un rigore di Leal ed un contropiede in campo aperto) ed il giovane Oliver Martini, apparso fra i più tonici nei primi 30′. Fondi, compassata ma in controllo, dà la sensazione di poter gestire, grazie ai propri giocatori più rappresentativi la gara.

Nella ripresa la gara, almeno inizialmente non cambia registro: Cimatti prende il posto di Nardo nei sette iniziali. Fondi gestisce i ritmi del match, non spinge, ma colpisce Bologna su ogni palla persa. Scatenato il pivot Dall’Aglio che mette a segno 3 delle prime quattro reti laziali che fissano provvisoriamente il punteggio sul 16-12 al 37′, costringendo la panchina felsinea a chiamare il secondo timeout. L’United esce male dal timeout con una palla persa ed un fallo da rigore di Racalbuto che permettono al giovanissimo 2002 Matteo Pola di allungare sul +5 (17-12) che vale il massimo vantaggio per i locali nel match. Bologna tenta, di rimanere attaccata alla gara, rientrando sul -3 (19-16) al 45′, sprecando tuttavia in contropiede con Cimatti la palla del -2. Dalla panchina Giorgio Tedesco pesca Rossi che disinnesca una conclusione a botta sicura di Travar e apre lo spazio per il -2 messo a referto dal solito Martini. Dall’altra parte Soliani ferma Cimatti, che manca al 50′ la conclusione del -1. Si innesca la saga dell’errore: Travar esalta un Rossi (che infila 5 parate consecutive) impeccabile ma Pereira, costantemente controllato dalla difesa locale, perdendo due palloni consecutivamente rallenta le velleità di rimonta degli ospiti. Travar rompe l’attesa riportando, al 52′ Fondi sul +3 (20-17). Bologna accorcia trasformando con Garau il rigore del nuovo -2 ma, in superiorità numerica, manca con Martini l’aggancio sul 20-19. Il finale è palpitante: Fondi spreca a ripetizione e Bologna ne approfitta pareggiando al 59′ con Giulio Nardo, freddo nel battere Soliani dalla posizione di ala destra. Travar, nonostante i locali possano permettersi di andare sino alla sirena, nella foga di voler risolvere la partita in solitaria, spara fuori e Bologna, con soli 10” dalla sirena, gestisce male l’ultimo possesso accontentandosi di un punto colto al termine di una clamorosa rimonta.

Un punto pesante, che permette ai rossoblù di ridurre a quattro lunghezze la distanza dalla salvezza a quattro gare dal termine del campionato.

Sabato prossimo al “Pala Savena” sfida difficilissima, alle 20.30, contro il Conversano, seconda forza della classe. Partita che vale una grande fetta di stagione.

TABELLINO

HC Fondi vs Bologna United 22-22 (11-9)

Fondi: Soliani, Nardin 2, Dall’Aglio 5, Leal 3, Travar 7, Pola 3, Rosso 2, Iballi, Mangiocca, Tenore, Morreale, Crosara. All. De Santis

Bologna United: Leban, Rossi, Simiani, Garau 2, Cimatti 2, Bonassi, Argentin, Racalbuto, Savini 2, Pereira 4, Pasini 3, Martini 7, Santolero, Mula, Nardo 2. All. G. Tedesco-Lonardon

ALTRI RISULTATI

Cingoli vs Merano 26-23

Siena vs Bressanone 34-20

Bolzano vs Cologne 27-25

Pressano vs Gaeta 22-17

Cassano Magnago vs Trieste Sabato ore 20.30

Conversano vs Fasano (Domenica 24 Marzo alle ore 17, diretta Sportitalia)

CLASSIFICA SERIE A1: Bolzano 40, Pressano 34, Conversano 32*, Cassano Magnago 28*, Fasano 27*, Trieste 21*, Siena 17, Fondi 16, Bressanone 16, Gaeta 16Cologne 15, Merano 15, Cingoli 12, Bologna United 11.

 

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here