CASTIGLIONE DEI PEPOLI: Al 43° R.A.A.B. HISTORIC due giorni di grande rally

0
261

Spenta da pochi giorni l’eco del “moderno” si pensa adesso alla gara “historic”, che torna a proporre Castiglione dei Pepoli come il cuore pulsante dell’evento. Logistica e percorso in ampia parte confermati come per l’edizione 2018.

 

Non si è ancora spenta l’eco dell’esaltante e spettacolare edizione “moderna” del Rally Alto Appennino Bolognese corso poco più di una settimana fa, che adesso la mente va al 43° Rally R.A.A.B Historic, in programma a Castiglione dei Pepoli (Bologna), il 26 e 27 luglio.

L’organizzatore, EventStyle, torna a proporre uno degli appuntamenti rallistici più avvincenti in Italia riservato alle vetture storiche, importante tappa per il sempre avvincente Trofeo A112 Abarth ed avrà anche la parte dedicata alla“regolarità sport”, valida per il Trofeo TRE REGIONI.


IL PERCORSO RICALCA IL 2018

Visto il notevole successo riscontrato dall’edizione dello scorso anno, è stato deciso che il percorso ne riprenderà i caratteri, cioè un giro di prove al venerdì, con il fascino dell’oscurità facendo correre le prove speciali di MONTE TAVIANELLA, VALSERENA E TRASERRA, col fine prova in centro a Castiglione dei Pepoli, per poi far correre due giri il sabato SPARVO, MONTE TAVIANELLA E TRASERRA, in versione più lunga.

 

Ecco la descrizione delle prove speciali:

 Prova speciale n. 4 – 7 “SPARVO” (Km. 7,500)

Prova inedita, ma in realtà anche questa è stata, in passato, teatro di tante battaglie dellagara targata IRCup. Partenza fissatapochi chilometri prima dell’abitato di Sparvo nella statale chearriva da Lagaro. E’ una prova veloce su asfaltobuono a tratti largo a tratti più stretto e leggermente sconnesso. I punti per il pubbliconon sono molti, come del resto anche di innesti in prova non ce ne sono. Gli unici due punti di rilievo sono quando la prova entra nell’abitato di Sparvo,con il famoso dosso posto ad un paio di chilometri dal fine prova. Insostanza, la prova, molto bella, risultaassai guidata, a tratti anche molto veloce.In molti l’hanno definitacomplessa, molto tecnica ed impegnativa, dove chi davvero saprà interpretarla potrà avere beneficioin termini di classifica.

Prova speciale n. 1 – 5 – 8 “TAVIANELLA” (Km. 9,540)

Storica e spettacolare prova che ha fattola storia della gara. La “Tavianella” parte dal Santuario di Bocca di Rio e si snoda in salita arrampicandosi sul Monte Tavianella per buttarsi nel tratto finale in discesa attraversando la splendida forestadelle Cottede. Il tratto iniziale presentaasfalto buono, strada in salita erta e leggermente lenta, molti tornati destri e sinistrirallentano costantemente il ritmo. Untratto comunque molto apprezaato per chi vuole dare . . . spettacolo. La prova giunge allo scollinamento del Monte Tavianella, dove un breve tratto molto sporco e veloce lascia presto la scena alla ripida discesa finale. Gli ultimi due chilometri scendono fra gli splendidiabeti secolari della foresta delle Cottede. Questa porzione di prova alterna degli allunghi a tornanti secchi fino al fine prova, se ne trovano due tornanti destra/sinistra. Prova molto tecnica, che alterna tratti veloci e sporchia tratti lenti e spettacolari dove però i secondi lasciatisul catrame, alla fine, risulteranno determinanti.

Prova speciale n. 3 – 6 – 9 “TRASERRA” (Km. 6,460 e KM. 12,410)

Altra classicissima prova del RAAB. Partenzada Pampana, la prova avvia in discesaed il tratto iniziale presenta subito alcuni tornanti spettacolari per poi iniziare subito a salire nella campagna Camugnanese per diversi chilometri. Fino ad attraversare gli abitati di Traserra e San Damiano,ove sono posti innesti in prova provenendo da Camugnano, seguendole indicazioni per le località segnalate. La prova presenta strada molto sconnessa e veloce con tanti”tagli” che potrannosporcare la carreggiata fino all’abitato di San Damiano. Da lì, la prova si butta in discesafino al Lago di Santa Maria. Vi è poi un bel bivio a destra in discesa, che poi rilancia subito la prova in salita fino al bivio Magne-Castiglione dei Pepoli. Nella PS 3 con arrivo a

Castiglione dei Pepoli la prova in questo bivio prenderàdirezione Castiglione dei Pepoli, lanciandosi in salita per un paio di chilometri sino al fine prova, posto nei due spettacolari tornantoni finali che si affacciano proprio sotto la piazza comunale.Qui i piloti si troveranno dentro un vero e proprio stadio naturale di gente e l’emozionee lo spettacolo saranno davvero tanti. Nel caso delle prove Traserra numero 6 e 9 l’impegno al bivio prenderà direzioneCamugnano portandosi nella salita finale fino al Passo dello Zanchetto, un tratto di circa quattro chilometrimolto veloce e molto molto guidato su un asfalto a tratti buono, a tratti sconnesso. Molti sono ipunti di interesse per chi ama la velocità.Si tratta di una prova molto tecnica, molto veloce e molto guidata, impegnativa soprattutto per il suo asfalto sconnesso e sovente molto sporco, poiché la prova presentamolti “tagli”.

Prova speciale n. 2 “VALSERENA” (Km. 10,780)

Altra classica del RAAB. Prova molto bella, molto guidataed estremamente divertente, per molti piloti è “la prova perfetta”. Da Pian del Voglio in direzionedel Passo della Futa si raggiunge questa prova, prendendo il bivio per Ca’ dei Santoni.Parte in un “misto” in leggera salita su strada ottima e veloce fino a Ca’ dei Santoni, dove un bel passaggio allieteràsicuramente il pubblico.La prova, poi, continua a salire e scendere, sempre su strada in ottimo stato e assolutamente molto veloce e guidata.Alterna tratti in sottobosco ad altri aperti, è molto completa. Alcuni tornanti spezzanoleggermente il ritmo ma in prevalenza siamo davanti ad una strada molto guidata e tecnica.L’epilogo dell’impegno è in discesa,verso Madonna dei Fornelli:dopo un lungo tratto in sottobosco presentaun finale con alcuni tornantimolto spettacolari.

L’unico innestoin prova a fissato a pochi chilometridall’inizio prova ed è raggiungibile dal paese di Castel dell’Alpi. La lunghezza totale del percorso sarà di 224,720 km, dentro i quali vi saranno le 9 prove speciali previste, per una complessiva distanza competitiva di 85, 680. Due i riordinamenti, entrambi a Castiglione dei Pepoli (BO): quello notturno tra le due giornate di gara sarà in Piazza Mercato, l’altro è previsto in Piazza della Libertà

PROGRAMMA DI GARA

 

Sabato 20 Luglio

ore 9.00-13.00    Consegna road-book, Piazza della Libertà – Castiglione dei Pepoli (BO)

ore 9.30/12.00 – 14.30/18.30 – 21.30/23.30   Ricognizioni regolamentate del percorso

Venerdì 26 Luglio

ore 8.00/13.00    Ricognizioni regolamentate del percorso

ore 10.30       1° Riunione del Collegio dei Commissari Sportivi, c/o Direzione Gara, Piazza della Libertà – Castiglione dei Pepoli (BO)

ore 11.00-17.00      Verifiche Sportive e distribuzione numeri di gara – c/o Direzione Gara, Piazza della Libertà – Castiglione dei Pepoli (BO)

ore 11.30-17.30      Verifiche Tecniche – Piazza della Libertà – Castiglione dei Pepoli (BO)

ore 18.00       Pubblicazione elenco verificati e ammessi alla partenza – c/o albo di gara

ore 21.00      Partenza prima vettura – Piazza della Libertà – Castiglione dei Pepoli (BO)

Sabato 27 Luglio 2019

ore 00.22      Ingresso 1° vettura al parco riordino notturno

ore 9.31        Uscita 1° vettura dal parco riordino notturno

ore 16.55      Arrivo 1° vettura – Piazza della Libertà – Castiglione dei Pepoli (BO)

ore16.45      Pubblicazione lista vetture in verifica

ore 17.30         Esposizione classifiche finali provvisorie

 

Alessandro Bugelli

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here