UNIONE APPENNINO – Giovani e mobilità: “Salta su” sia per tutt

L’iniziativa promossa dalla Regione Emilia-Romagna rischia di escludere alcuni giovani residenti nell’Appennino bolognese. I sindaci del territorio si sono attivati interpellando l’Assessore Andrea Corsini.

0
544

 

L’iniziativa “Salta su” della Regione Emilia-Romagna, che permette di ottenere l’abbonamento gratuito a bus e treni regionali alle studentesse e agli studenti under 19 per il percorso casa-scuola, sta creando malcontento tra i residenti di alcuni comuni dell’Appennino bolognese in quanto, al momento sembra, siano esclusi dal progetto. Una situazione di disagio che è stata subito intercettata dai sindaci del territorio che si sono attivati, immediatamente, contattando l’assessore regionale ai Trasporti, Andrea Corsini.

In merito ecco la dichiarazione congiunta di Maurizio Fabbri, presidente dell’Unione dei Comuni dell’Appennino bolognese, e di Giuseppe Argentieri, presidente dell’Istituzione dei Servizi Sociali, Culturali ed Educativi dell’Unione:

“La lodevole iniziativa della Regione, “Salta su” è senz’altro molto apprezzata da tutti, ma per specifiche situazioni in alcuni territori, in particolare dell’Appennino bolognese, rischia di non poter essere attivata e quindi di creare disparità. Come sindaci ci siamo immediatamente attivati con l’assessore regionale ai Trasporti, Andrea Corsini, che ha dimostrato comprensione e condivisione del problema promettendo una soluzione in tempi brevi. La stessa ci verrà illustrerà nell’incontro che abbiamo programmato per il 2 settembre. Siamo certi che anche per gli abitanti dell’Appennino siano garantiti gli stessi diritti e sostegni dati a tutti gli altri. Auspichiamo si arrivi ad un risultato positivo, consci che non è intenzione di nessuno, tanto meno della Regione, creare disparità territoriali”.

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here