CASTEL DI CASIO: Una fabbrica di campioni

0
386

Al centro Luigi Erroi ed Emanuele Orlando

Sembrerebbe proprio che la valle del Reno sia la culla, oltre che del Basket (per il quale negli scorsi giorni ha ottenuto la proclamazione della sua Santa Patrona nella Madonna del Ponte della parrocchia di Alto Reno Terme ospitata nel santuario a lei dedicato e sito nel comune di Castel di Casio) anche del pugilato.

E’ uno dei più antichi e noti sport da combattimento. A livello competitivo si svolge all’interno di una superficie quadrata chiamata “ring”, tra due atleti che si affrontano colpendosi con i pugni chiusi (protetti da appositi guantoni),allo scopo di indebolire e atterrare l’avversario per una determinata durata di tempo.

E questo lo sa bene Emanuele Orlando, ex pugile tarantino, direttore tecnico e sportivo dell’”ASD Alto Reno Michele Adduci” con la sede nel comune di Castel di Casio.

E’ reduce dal campionato italiano di Boxe, categoria Junior 46 Kg., svoltosi a Roseto degli Abruzzi dal 4 maggio all’8 maggio u.s., che ha visto la conquista del terzo titolo nazionale consecutivo da parte della sua allieva e figlia Sofia Orlando.

Per Sofia è la terza conquista dopo quello Schoolgirl e Junior nel primo anno.

Sofia Orlando

Il suo impegno nel crescere costantemente e la preziosa formazione tecnica che il papà Emanuele cerca di trasferire ai suoi atleti hanno portato Sofia a vestire i panni di atleta della nazionale italiana agli scorsi campionati europei di categoria e la vedranno nuovamente nelle stesse vesti sempre ai prossimi campionati europei di settembre che si svolgeranno in Italia.

Oltre a Sofia, “casa Orlando” sta “coltivando” un altro astro nascente per la categoria schoolboy, Tommaso, attualmente in ritiro con la nazionale italiana per gli allenamenti propedeutici alla partecipazione al campionato europeo di categoria che si terranno in Bahrain nel mese di agosto.

Tommaso Orlando

All’interno della palestra abbiamo incontrato in visita di amicizia Luigi Erroi, componente, addetto stampa e addetto alle pubbliche relazioni del gruppo consigliare di opposizione ConSenso Civico del comune di Castel di Casio.

– Qual è il filo conduttore che la lega all’ASD Alto Reno Michele Adduci?

– La risposta mi dà la possibilità di rendere noto l’impegno del nostro gruppo politico con tutte le associazioni del territorio, in particolare con quelle sportive. Come ha avuto modo di intuire, il filo conduttore è proprio la particolare attenzione rivolta alle associazioni sportive dislocate sul territorio perché riteniamo che queste ultime, oltre all’aspetto meramente sportivo, agiscono come centri di aggregazione e, se me lo consente, di “educazione” sociale.

– Perché definisce le associazioni sportive come centri di educazione sociale?

– Ho avuto il piacere di incontrare Emanuele Orlando nella sua palestra a Castel di Casio dove, sin da subito, si può respirare un’aria di grande cordialità, rispetto e sacrificio. Come abbiamo riportato nella nostra mozione, il pugilato è uno sport altamente formativo ed educativo che insegna rispetto, lealtà ed amicizia abituando i ragazzi all’umiltà, al sacrificio, alla fatica ed al tempo stesso li induce a maturare determinazione, motivazioni ed obiettivi da raggiungere. Questi valori, nelle giovani generazioni, non sono propriamente innati e necessitano, molte volte, di essere ravvivati come per esempio avviene praticando il pugilato.

– Ha parlato di mozione, potrebbe indicarci il motivo ed il contenuto di questo atto?

Sì, certamente; il maestro Emanuele Orlando ha raggiunto negli ultimi anni dei risultati a livello nazionale ed internazionale di assoluto rilievo (Sofia Orlando, 15 anni campionessa italiana ed atleta della nazionale junior e Tommy Orlando, 13 anni giovane promessa della boxe cat. Schoolboy già convocato in Nazionale) che rendono lustro alla comunità dove sorge la palestra, il nostro gruppo ha pensato di impegnare l’amministrazione comunale a promuovere tutte le azioni necessarie affinché ne venga valorizzato l’operato, per il tramite di un riconoscimento pubblico, per il costante e tangibile impegno sportivo e sociale fornito.

– Come ha risposto l’amministrazione comunale alla vostra proposta?

– Purtroppo la mozione è stata bocciata. Sinceramente, non ne abbiamo ben compreso le motivazioni che l’amministrazione ha avanzato per la non approvazione. Se è ancora disponibile, sul canale youtube del Comune di Castel di Casio, è possibile visionare la videoregistrazione della seduta del Consiglio Comunale dove viene discussa la mozione. Qualora non lo fosse, chi fosse interessato a visionare la videoregistrazione, può contattarci tramite la nostra pagina facebook. Per questo motivo, riteniamo opportuno, dare maggiore visibilità all’operato di persone, come Emanuele Orlando, che dedicano il proprio tempo ad istruire ed educare tante nuove leve che nelle proprie palestre diventano Campioni!

 

Piero  Sabattini

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here