CASTIGLIONE DEI PEPOLI: L’Appennino incontra il Giappone

0
525

Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.renonews.it/home/wp-content/plugins/ad-injection/ad-injection.php on line 824

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.renonews.it/home/wp-content/plugins/ad-injection/ad-injection.php on line 831

In questo fine settimana Castiglione dei Pepoli ospiterà un evento all’insegna delle più antiche tradizioni del Paese del Sol Levante: Yama he, raccontami il Giappone.
Il Giappone verrà raccontato partendo dal venerdì pomeriggio tramite mostre fotografiche, che hanno per protagonisti scatti immortalati da appassionati; workshop e laboratori sulla lingua giapponese; piccoli spettacoli teatrali giapponesi per bambini. Ci sarà poi un evento davvero unico e prezioso: la vestizione del kimono con la Maestra di kimono Hitomi Matsumoto.
Proseguirà sabato con lezioni di arti marziali giapponesi; la meditazione guidata; concluderà la giornata di sabato un bellissimo spettacolo di tamburi giapponesi in Piazza della Libertà.
Infine la domenica inizierà con una bella passeggiata fra i boschi castiglionesi intervallata da giochi giapponesi; i laboratori continueranno e la giornata si concluderà con una bella chiacchierata ed intervista  che l’assessore alla cultura Margherita Nucci farà a Guendalina Fanti, artefice di questo fine settimana.

“Guendalina, conosciuta dai followers sui social come @lamiaKyoto,- ha dichiarato Margherita Nucci – è una nostra concittadina che da un po’ di anni vive in Giappone, inizialmente era andata per studiare la lingua e lavorare, poi, si è innamorata del Giappone, e di Takaya, adesso suo marito. Circa un mese fa sono tornati a Castiglione, per godersi un po’ di vacanze in famiglia,  e trasportati dal loro grande entusiasmo e passione abbiamo deciso di organizzare un evento che potesse portare un po’ di cultura giapponese in Appennino. È stata un’organizzazione affrettata, ma piena di idee ed iniziative stupende, che sono sicura sorprenderanno!”


Tutti gli eventi sono gratuiti:  l’importante è prenotare ed essere in possesso del Green Pass (ad esclusione dei bambini).
SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here