UNIONE APPENNINO: A Gaggio Montano un incontro sullo sviluppo turistico a partire dal rilancio del faro

Il Comune di Gaggio Montano ha organizzato un convegno per fare il punto sui lavori di restauro del faro e in generale sulle prospettive di rilancio turistico del territorio

0
259

 

Si terrà mercoledì 28 novembre presso Centro Convegni Alto Reno – Ex Cottolengo di Gaggio Montano a partire dalle ore 16.30 il convegno dal titolo “Faro di Gaggio Montano: motore per sviluppo turistico del Comune“.

A promuoverlo è il Comune di Gaggio Montano in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna, Bologna Welcome e numerose associazioni ed Imprese del territorio. Sarà l’occasione per aggiornare i partecipanti sui lavori già realizzati per il Faro dei Caduti della Montagna di Gaggio Montano e su quelli in programma, che si vorrebbe avviare entro la primavera prossima.

Il faro di Gaggio fu progettato dell’ingegnere Giuseppe Rinaldi in onore ai caduti della seconda guerra mondiale e rappresenta un vero e proprio belvedere sull’Appennino. Il grande Sasso di Rocca, il blocco ofio-litico su cui sorge,  sovrasta il paese ed è visibile da ogni via di accesso: oltre tutto attorno si sviluppa il caratteristico centro storico del paese. Nel ripristino del faro sono già stati spesi 5 mila euro per il rifacimento dell’intonaco e della tinteggiatura, adesso si conta di completare gli interventi con l’impianto di illuminazione, una fontana, piante decorative che possano migliorarne la fruibilità per i turisti.

«L’obiettivo dell’Amministrazione comunale di Gaggio» spiega l’assessore alla turismo Enrico Della Torre «è quello di coinvolgere sempre più attivamente imprese ed associazioni  nello sviluppo turistico del territorio gaggese. La progettualità intorno al Faro e ad altre attrattive turistiche può e deve diventare un impegno comune».

«Per Confcommercio Ascom Bologna è motivo di grande orgoglio aver restituito il Faro di Gaggio Montano al suo antico splendore, implementandone al tempo stesso la fruibilità» sottolinea Giancarlo Tonelli, Direttore Generale di Confcommercio Ascom Bologna. «Siamo convinti che l’attrattività turistica di un territorio, soprattutto quando si parla di Appennino bolognese, possa e debba rappresentare un volano di sviluppo economico capace di riversare i propri benefici sull’intero tessuto delle piccole e medie imprese del Terziario di mercato».

L’inaugurazione della prima parte dei lavori

 

Dopo i saluti dell’amministrazione comunale interverranno: Giancarlo Tonelli, direttore generale Confcommercio Ascom Bologna, Adelfo Cecchelli dell’associazione Gente di Gaggio, Stefano Lenzi,  ingegnere della Palmieri SPA, Marco Tamarri dell’Unione Appennino Bolognese e Celso De Scrilli presidente di Bologna Welcome.

Al termine il Gruppo Alpini di Gaggio Montano offrirà caldarroste e vin brulè.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here